Come fare uno chignon alto, basso, spettinato e morbido: consigli e tutorial

Lo chignon è una pettinatura per capelli elegante, raffinata, e molto chic, perfetta per serate importanti come per normali giornate di lavoro. Qui vi spieghiamo come realizzare i vari tipi di chignon in pochi semplici passi

Scarlett Johansson con chignon spettinato

Scarlett Johansson - Foto Shutterstock | Silvi Photo

Come fare lo chignon? Si tratta di una pettinatura elegante, raffinata, assolutamente chic. L’acconciatura perfetta per una serata importante come per una normale giornata di lavoro, ma non solo! Ne esistono numerose varianti da fare anche a casa da sole in poche mosse. Vedrete, con i suggerimenti che seguono: fare uno chignon a regola d’arte sarà facilissimo!

40
Chignon basso e laterale

Lo chignon è una pettinatura consigliata per la sua versatilità, ma necessita di qualche piccolo accorgimento per una perfetta riuscita. Ecco di seguito alcuni consigli fondamentali su come fare uno chignon impeccabile.

Come fare lo chignon: consigli e dritte

Le acconciature raccolte sulla nuca e gli chignon fantasiosi sono perfetti sia per serate speciali che per appuntamenti comuni: valorizzano soprattutto i volti dall’ovale regolare e non necessitano di sedute lunghissime dal parrucchiere, rivelandosi inoltre la soluzione ideale per affrontare con classe il caldo dell’estate.

Tutorial per fare uno chignon alto
Foto Shutterstock | Alter-ego

Tale hairstyle si può impreziosire con fiori, nastri, fermagli con Swarovski e quanto altro vi suggerisca la fantasia. Buona anche l’idea di provare lo chignon bagnato, realizzando questo effetto con un siero glossy o un gel specifico.

Il tutorial che vi proponiamo di seguito vi permetterà di carpire tutti i segreti per realizzare in pochi istanti uno chignon dal sapore moderno, visto molto spesso sui red carpet più glamour. Si tratta di un’acconciatura molto chic ed elegante, ma ha il vantaggio di essere facile e veloce da realizzare.

Tutorial per fare uno chignon
Foto Shutterstock | Alter-ego
  • Lavorate su capelli lavati il giorno precedente in modo da avere una “materia prima” meno scivolosa;
  • Pettinate i capelli all’indietro e fermateli in una coda di cavallo abbastanza alta;
  • Cotonate abbondantemente le lunghezze utilizzando lacca e spazzola, poi lavoratele delicatamente con le dita in modo da eliminare parzialmente l’effetto crespo;
  • A questo punto, arrotolate su sé stessa la parte finale dei capelli in modo da ottenere un torciglione e poi, usando l’elastico come perno, girate l’intera coda attorno ad esso in modo da creare una crocchia ben definita;
  • Fermate lo chignon sulla nuca con delle pinzette del vostro colore di capelli, poi con un pettine sistemate la forma prima di fissare il tutto con la lacca. Et voilà, lo chignon è realizzato!

Come scegliere lo chignon

Vi abbiamo spiegato come realizzare uno chignon semplice e dal sapore moderno, ma questa acconciatura ha così tante possibili declinazioni da adattarsi davvero ad ogni occasione. Il procedimento base all’incirca è sempre lo stesso, ma le variazioni sul tema possono essere numerosissime.

Se puntate ad un maxi chignon drammatico potete utilizzare una “ciambella” per dare maggiore consistenza e volume ai capelli, se invece amate i look boho-chic potete puntare su uno chignon basso e laterale o posteriore e morbido: in questo caso sarà sufficiente modificare il tipo di coda di cavallo e la sua posizione.

Potete scegliere di lasciare libero il ciuffo davanti per dare un’aria seducente al look o dare una sferzata di energia all’acconciatura scompigliandola leggermente così da avere un look perfetto per l’estate. Lo chignon spettinato è infatti un must, che negli ultimi anni è stato sdoganato da Meghan Markle, la moglie del principe Harry.

Passiamo ora ad alcuni consigli specifici su come realizzare i vari tipi di chignon:

Chignon alto e chignon spettinato

Per realizzare uno chignon alto e spettinato, che abbia anche un effetto cozy-chic, basta fare un bun alto sopra la nuca e nascondere l’elastico con i ciuffi di capelli, utilizzando le forcine. Se lo desideri puoi “allargarlo” leggermente per conferire un aspetto più messy. Arricchiscilo con fermagli di strass e/o perle per quel twist in più che non guasta mai. Non sai come fare? Niente panico! Dai un’occhiata al video tutorial sotto.

Chignon basso

Probabilmente il più elegante tra tutti, lo chignon basso è l’ideale per le cerimonie e gli eventi raffinati. Per realizzarlo dovete semplicemente raccogliere dal basso i vostri capelli e farli passare attraverso un hair origami; dopodiché arrotolateli verso l’alto e sistemate l’acconciatura con dell forcine.

Chignon attorcigliato

Se agli chignon moderni preferite il classico french twist sappiate che cambia leggermente il procedimento ed è richiesta una manualità maggiore: in questo caso i capelli vanno pettinati tutti da un lato e devono essere arrotolati su sé stessi per creare il torciglione verticale senza poter ricorrere all’aiuto della cosiddetta “ciambella”.

Chignon con treccia

Dal gusto romantico ed un po’ retrò, lo chignon con treccia non potrebbe essere di più facile realizzazione: basta acconciare le lunghezze nella tipologia di treccia/trecce che preferite per poi arrotolarle a loro volta su loro stesse, allargandole leggermente se volete e fermandone le estremità in modo accurato con delle forcine. Immancabile la lacca o un fissativo per mantenere lucidità, ordine e posizione.

Chignon morbido

Per realizzare invece lo chignon morbido e disordinato avrete bisogno di un pettine e delle forcine. Se poco fa parlavamo di facilità di realizzazione, qui il livello è ancora superiore: dopo aver spazzolato i capelli, assicuratesi che non vi siano nodi, sarà sufficiente fare una classica coda ( alta, bassa, come preferite), arrotolarla su sé stessa e fissare tutto alla base con le forcine. Il risultato sarà così casual chic che sarà difficile credere bastino così pochi passaggi!

E tu… quale tipologia di chignon preferisci?

Parole di Sara Iaccino

Potrebbe interessarti anche