Come dormire in gravidanza: la posizione corretta e i consigli

Dormire in gravidanza in modo sereno è davvero possibile? Tra il mal di schiena e il pancione, bisogna trovare la posizione giusta da adottare durante la dolce attesa. Ecco qual è la posizione migliore da assumere e i consigli da seguire!

Come dormire in gravidanza: la posizione corretta e i consigli

Foto Shutterstock | Africa Studio

Uno degli argomenti più diffusi riguardo la dolce attesa è il sonno. Dormire in gravidanza in modo sereno e tranquillo, specialmente quando il pancione inizia ad essere ingombrante, potrebbe diventare quasi un’impresa. Durante i primi tre mesi, inoltre, è possibile vivere uno stato di stanchezza più frequente rispetto alla solita routine. Purtroppo, però, la gravidanza allo stesso tempo potrebbe causare insonnia o sonno leggero. Qual è, quindi, la posizione corretta da assumere, in modo particolare durante il terzo trimestre?  È vero che assumere una posizione sbagliata, come dormire a pancia in giù, potrebbe creare disagio al feto?

Dormire sul lato sinistro in gravidanza

Secondo i medici e gli esperti, la scelta migliore da prendere in considerazione a partire dai primi mesi di gestazione è il lato sinistro. Questa posizione, specialmente se le ginocchia vengono leggermente piegate, permette alla futura mamma di riposare in modo tranquillo per una serie di motivi. Innanzitutto, è un modo per calmare il bruciore di stomaco, frequente durante i primi tre mesi, e per evitare problemi alla schiena e alla circolazione; durante gli ultimi mesi, inoltre, il peso del feto potrebbe premere sul fegato, motivo per cui il lato sinistro torna ad essere la posizione migliore da adottare.

Il cuscino per dormire in gravidanza

Un altro prezioso consiglio da seguire è evitare un’alimentazione scorretta e non equilibrata: è importante conciliare il sonno con qualche utile accorgimento, come consumare cene leggere, evitare di coricarsi subito dopo aver mangiato, fare dei bagni rilassanti non eccessivamente caldi, e assaporare una tisana a base di lavanda o camomilla. Per ultimo ma non meno importante è il famoso cuscino a forma di C: quest’ultimo non solo diventerà il vostro migliore amico notturno, ma vi tornerà molto utile anche durante il periodo dell’allattamento. Dormire in gravidanza abbracciate a questa tipologia di cuscino, vi permette di provare maggiore sollievo (specialmente per chi ha problemi alla schiena) e, soprattutto, di migliore la circolazione del sangue.

Cuscino gravidanza e allattamento

Cuscino gravidanza e allattamento

Cuscino gravidanza e allattamento

Cuscino gravidanza e allattamento

Potrete acquistarlo online su Amazon e riceverlo a casa vostra nel giro di pochissimi giorni. Noterete sin dal primo utilizzo il sollievo da parte della schiena.

Dormire in gravidanza: la posizione supina

Avete appurato che il lato sinistro rappresenta la posizione migliore da assumere in gravidanza per dormire sonni tranquilli. Tutte le altre posizioni, quindi, sono da evitare? Se volete evitare problemi di digestione e alla schiena, oppure problemi agli organi interni, come l’intestino, la risposta è sì.

La posizione supina, in realtà, è stata molto discussa negli ultimi anni. Uno studio effettuato nel 2011 aveva rivelato che questo tipo di posizione durante la gravidanza poteva causare dei danni, ma a settembre del 2019 è stato pubblicato uno studio sulla rivista Obstetrics & Gyecology che ha asserito il contrario. Spieghiamoci meglio: dormire fino a 30 settimane in posizione supina non è un problema, potrebbe diventarlo successivamente a causa del peso del feto. Si chiama la sindrome della vena cava, ovvero la pressione dell’utero e del feto sul grande vaso sanguigno che potrebbe ridurre il flusso sanguigno e causare ulteriori problemi. Quindi, gli esperti consigliano di posizionarsi sul fianco per migliore la pressione sanguigna.

Parole di Chiara Ricchiuti