Chi è Svetlana Aleksievic, la giornalista insignita del Nobel per la Letteratura 2015

Svetlana Aleksievic ha vinto il premio Nobel 2015 per la Letteratura per la sua opera polifonica, un monumento alla sofferenza e al coraggio del nostro tempo.

Pubblicato da Domenico Giampetruzzi Venerdì 9 ottobre 2015

Svetlana Aleksievic ha vinto il premio Nobel per la Letteratura 2015 per le sue opere polifoniche, un monumento alla sofferenza e al coraggio del nostro tempo. Lo scorso anno il Nobel per la Letteratura era stato assegnato allo scrittore francese Patrick Modiano. Ma chi è Svetlana Aleksievic? Scopriamo insieme la biografia e la vita pubblica di una delle giornaliste più amate e popolari al mondo che è stata costretta a lasciare la sua patria, la Bielorussia, poiché secondo il regime del presidente bielorusso Aleksandr Lukasenko era una spia della CIA.
Svetlana Aleksievic è nata il 31 maggio del 1948 nella città di Ivano-Frankivs’k in Ucraina da padre bielorusso e madre ucraina. Ha iniziato la sua carriera come insegnante e poi come giornalista, studiando all’Università di Minsk tra il 1967 e il 1972. Ha raccontato i principali eventi dell’Unione Sovietica nel secondo Dopoguerra. Le sue opere più importanti e famose sono: Ragazzi di zinco, La guerra non ha un volto di donna, Incantati dalla morte e Preghiera per Chernobyl.

GUARDA LE DONNE PIU’ POTENTI DEL MONDO

I suoi libri sono tradotti in oltre quaranta lingue, ma sono banditi nella sua patria d’origine poiché sono particolarmente critici nei confronti del regime bielorusso. E’ stata costretta a lasciare il suo Paese d’origine perché secondo il regime bielorusso era una spia della CIA. Attualmente la giornalista e scrittrice vive a Parigi.

SCOPRI CHI SONO LE 40 DONNE PIU’ FAMOSE DELLA STORIA

Subito dopo aver vinto il Nobel per la Letteratura 2015, Svetlana Aleksievic ha dichiarato ai cronisti in conferenza stampa a Minsk: “Ho provato un sentimento molto complicato, mi sono subito sentita circondata da grandi ombre, come Bunin o Pasternak. E’ un sentimento da un lato fantastico e dall’altro inquietante”. Poi ha lanciato una stoccata al potente leader politico russo Vladimir Putin: “Non mi piace questo 84% dei russi che incita ad uccidere gli ucraini, mi piace il mondo russo della letteratura e della scienza, ma non rispetto il mondo russo di Putin e di Stalin. L’intervento russo in Ucraina è un’occupazione, un’invasione straniera”. Congratulazioni Svetlana Aleksievic!