Questa primavera copiamo i capelli "effetto bagnato" di Elodie e Kim Kardashian

Questa primavera andate già con la testa alla spiaggia. Come? Con il look capelli "effetto bagnato". Ecco come crearlo

capelli effetto bagnato

Foto Getty Images | Christian Vierig

La cosa migliore dell’estate sono i capelli modellati dalla spiaggia, dal sole e dal mare. Ok, forse non è la cosa migliore in assoluto della stagiona, ma quelle onde morbide e i capelli umidi ci fanno sentire come delle sirenette. Forse non lo sapete, ma quel look bagnato si può riproporre anche in città. Come fare? Ve lo spieghiamo noi.

Ecco come creare il look effetto bagnato

Ogni bravo hair stylist sa che esistono due modi per ottenere l’effetto bagnato.

Kim Kardashian met ball
Foto Getty Images | Neilson Barnard

Il primo consiste nel partire dai capelli lisci bagnati (davvero): basterà mescolare un po’ di gel e crema lucidante (la famosa brillantina) e spalmarla dalla radice fino alle lunghezze. Passando i capelli con un pettine o con le dita si potranno creare le ciocche.

Evita però qualsiasi prodotto fissante, in particolare la mousse: creeresti quel brutto effetto “croccante alle radici e asciutto alle estremità”.

Il secondo modo è quello di fingere in toto il look bagnato. In sostanza, consiste nello “sporcare” i capelli già asciutti con della cera da styling.

L’hair style perfetto per questo look

Per tenere in ordine i capelli con l’effetto bagnato, i look migliori sono due: lo slick back, ossia la “leccata di mucca”. Dopo aver applicato i prodotti, basterà pettinare bene i capelli indietro (magari fissandoli dietro le orecchie con delle mollettine). L’altro è la riga laterale, magari creando asimmetria anche sulle lunghezze, spostando tutte le punte su una sola spalla.

Scegliete i prodotti giusti

Per creare il vostro look effetto bagnato l’importante, quindi, è scegliere i prodotti giusti. La tecnica è facilissima, quindi la riuscita del vostro hairtyle dipenderà solo dalla crema che utilizzerete.

Per la brillantina, un prodotto che ormai è difficile da reperire, vi consigliamo quella di Bumble & Bumble. La crema a base di olio unica, definisce la chioma con una lucentezza extra.

Per assicurarsi che i capelli non si disidratino con i fissanti, la crema styling di Ouai è l’ideale. Jen Atkin ha creato questo prodotto dalla texture leggera ricchissimo di nutrienti per un’idratazione a lunga durata.

L’olio giusto è invece il trattamento N°7 di Olaplex. Un ultraconcentrato di nutrienti che ripara i capelli secchi e danneggiati. Dona lucentezza e contribuisce a rendere più pettinabili i capelli, riducendo effetto crespo e carica elettrostatica.

Partendo dai capelli asciutti, la cera ideale è la Semisumo: una cera dal finish lucido ultra morbida. Contiene cera d’api, olio di canola e cocco, senza parabeni, ftalati, oli minerali o formaldeide.

Parole di Elena Pavin

Mi chiamo Elena Pavin, classe 1994, ho conseguito il diploma artistico solo prima di scoprire di non voler fare l’architetto né la designer. Così ho cambiato radicalmente i miei piani: all’Università di Milano-Bicocca ho studiato giapponese e mi sono laureata in Comunicazione interculturale, ho terminato i miei studi diplomandomi alla Scuola di Giornalismo. Amante dell’arte, incuriosita dalle tendenze, fanatica dell’enogastronomia (tanto da decidere di diventare sommelier). Nel 2020 ho iniziato a collaborare con Alanews e Deva Connection