Calabria, piena improvvisa del Raganello travolge gli escursionisti: 11 morti e 3 dispersi

Altre 11 persone sono attualmente ricoverate, 6 versano in gravi condizioni.

Calabria, piena improvvisa del Raganello travolge gli escursionisti: 11 morti e 3 dispersi

Foto: Ansa

Sale a 11 il numero delle vittime della piena del torrente Raganello. Numerosi escursionisti si erano avventurati sul Pollino, zona montana in provincia di Cosenza, per ammirare le Gole del Raganello, nonostante la Protezione Civile avesse diramato un’allerta. Nella giornata di domenica 20 agosto 2018, diverse persone sono state travolte dalla piena del torrente, alcune sono riuscite a salvarsi aggrappandosi a delle rocce, 11 sono attualmente ricoverate in ospedale, 6 versano in gravi condizioni. Le ricerche dei dispersi da parte dei Vigili del Fuoco sono proseguite per tutta la notte.  

Grazie all’enorme lavoro dei soccorritori della Protezione Civile e dei Pompieri 23 persone sono state tratte in salvo, tra queste si contano due bambini. Sarebbero invece 3 i dispersi.

Gole del Raganello Calabria

A tal proposito, il capo della Protezione civile calabrese Carlo Tansi ha spiegato: ‘La difficoltà ad avere un quadro chiaro di chi manca all’appello è dovuta al fatto che gli escursionisti erano in gruppi sparsi. Molte segnalazioni sono pervenute nella notte al nostro numero verde. Tutte le vittime sono state identificate e, al momento, le persone ricoverate sono undici e si trovano negli ospedali di Castrovillari quelli meno gravi e di Cosenza quelli più gravi (cinque) e uno a Rossano. Le ricerche non si sono mai interrotte e sono andate avanti tutta la notte. Con la luce del giorno è più facile procedere’.

La palestra comunale di Civita sta accogliendo le salme delle vittime, che sono state tutte identificate.

 

Parole di Beatrice Elerdini