Bambina di un anno rischia di affogare: la madre continua a giocare con lo smartphone

Non è chiaro se le autorità abbiano aperto un'indagine a carico della donna, che ha riferito di essersi semplicemente 'distratta'. Le immagini del dramma hanno fatto il giro del mondo.

salvagente

Immagini shock arrivano dalla Cina, dove una bambina di un anno, durante la festa del primo compleanno, è finita sott’acqua nella piscina in cui giocava, restandovi per circa 90 secondi prima che la madre se ne accorgesse. La donna, infatti, avrebbe ignorato i gesti di un altro bimbo che la richiamava all’attenzione, limitandosi a salutarlo da lontano mentre continuava a maneggiare il suo smartphone.

Bimba sott’acqua, la madre gioca col telefono

Il video di quanto accaduto in quella piscina per bambini è sconcertante e mostra le sequenze di un dramma che ha costretto una bimba di un anno al coma e a una vita attaccata ai macchinari per la respirazione artificiale.

Le immagini provengono dalla Cina, e mostrano chiaramente una bimba che annaspa nell’acqua per poi andare sotto e restarvi per un tempo impressionante, circa 90 secondi di orrore ripresi da una telecamera puntata proprio in quella direzione.

La piccola festeggiava il primo compleanno e si trovava nella piscina insieme a un altro bimbo, che cercava evidentemente di attirare l’attenzione della madre per salvarla. Ma la donna, non è chiaro se per distrazione o no, ha ignorato di volgere lo sguardo verso la figlia, limitandosi ad annuire e mandare qualche saluto al piccolo per poi continuare a giocare con il proprio smartphone.

La bimba è entrata in coma

La bambina è stata estratta dall’acqua dopo un minuto e trenta secondi, ed è entrata in coma. Adesso è attaccata ai macchinari che la tengono in vita, e non è chiara l’evoluzione del quadro clinico, che risulta attualmente gravissimo e stazionario. All’arrivo in ospedale, non mostrava segni vitali.

I medici sono riusciti a rianimarla, ma la respirazione non è tuttora autonoma. La donna, finita nel vortice di accuse su scala nazionale, ha dato una sua lettura all’accaduto: “Mi sono distratta per un minuto e deve essere scivolata giù dal salvagente, forse dopo aver perso l’equilibrio“.

Il personale della struttura in cui è avvenuto l’incidente era momentaneamente all’esterno della sala, e i bambini erano sotto il controllo dei loro genitori. Al momento non è chiaro se la donna sia indagata, né se sia stato disposto il sequestro della piscina.

Poche settimane fa, un bimbo di tre anni è affogato in un canale, dopo essere sfuggito all’attenzione dei genitori.

Parole di Giovanna Tedde