Il terribile breast ironing

Lo stiramento del seno è una delle pratiche più terribili e disumane a cui vengono sottoposte le bambine e le adolescenti del Camerun, di altri Stati africani e di alcune famiglie africane residenti nel Regno Unito per non rischiare che cresca troppo in fretta e che trasformi le ragazzine in oggetto del desiderio degli uomini. Negli ultimi anni proprio in Gran Bretagna si è registrato un aumento di casi di “breast ironing“. Le mamme africane appiattiscono il seno delle figlie di età compresa tra gli 8 e gli 11 anni con strumenti caldi al fine di “proteggerle” da matrimoni, stupri gravidanze premature. Dolori atroci, piaghe disumane e traumi psicologici che non andranno mai via. Proprio per questo motivo da qualche anno l’Organizzazione delle Nazioni Unite (Onu) ha inserito la stiratura del seno tra i crimini più diffusi contro le donne, vittime di un circuito femminile che diventa un clan pericoloso e violento.