Alda Merini, nel ricordo di Lorenzo Maria Bottari: "Il Nobel glielo diede la gente"

Lorenzo Maria Bottari è un pittore siciliano, a Milano da molti anni, che ha conosciuto direttamente Alda Merini quando era a capo dell’associazione culturale Multiart negli anni 90: “Mi fu presentata dal precedente presidente come una grande poetessa. Se devo essere sincero inizialmente non mi fece una buona impressione ma poi, con la sua ironia, il suo modo di fare mi conquistò e diventammo anche amici”. L’amicizia si tradusse anche in contributi artistici incrociati: lei le dedicò una poesia quando era in vita e lui una mostra di quadri a lei dedicati. Lo abbiamo intervistato nella cornice dello Spazio Alda Merini, in via Magolfa a Milano, dove rivive, oltre alle sue poesie anche la stanza da letto della poetessa, con il famoso muro degli angeli, dove Alda Merini scriveva i nomi di tutti i suoi amici.

Intervista di Simona Buscaglia