Vin brulè

vin brulè ricetta

  • facile
  • 15 minuti
  • 4 Persone
  • n.d.

vin brulè ricetta

Oggi vi mostreremo la ricetta per preparare il vin brulè. La tradizione di questa bevanda è piuttosto antica; infatti il suo predecessore nella storia romana è il conditum paradoxum e la sua preparazione è stata ripresa nel medioevo dai frati. Tipico delle zone alpine e molto diffuso anche in centro Europa, il vin brulè è una bevanda calda fatta con vino rosso e aromatizzata con varie spezie. In Italia è molto diffusa soprattutto al settentrione ed è tipica dei mercatini di Natale e di Carnevale. È perfetta come bevanda serale da gustare in compagnia degli amici, accompagnato da dolci oppure stuzzichini di vario tipo.

Ingredienti

  • Vino rosso 1 l
  • Chiodi di garofano 8
  • Noce moscata q.b.
  • Cannella 2 stecche
  • Limone 1
  • Anice stellato 1
  • Arancia 1
  • Zucchero 200 gr

Preparazione

  1. La prima cosa da fare è preparare tutte le spezie utili in questa ricetta, prendete la scorza sia del limone che dell’arancia avendo cura a non prendere la parte bianca che rende amara la preparazione. Prendete una pentola con bordi alti e versatevi lo zucchero, gli agrumi, le spezie ed infine in vino.

  2. Fate raggiungere l’ebollizione e cuocete per circa 5 minuti. Avvicinate una fiamma alla superficie del vino il quale prenderà fuoco. Infatti si avrà una vera e propria preparazione flambè che dovete lasciar andare fin quando non si spegne completamente. A questo punto filtrate tutti gli elementi e servite il vin brulè.

Consigli

Il vin brulè si conserva in frigorifero per qualche giorno e dovrà essere riscaldato a momento opportuno prima di servirlo. È ottimo come bevanda anti-raffreddore, da gustare con una fetta di torta.

Parole di Carmela Giglio

Da non perdere