Tartare di orata

tartara orata

  • facile
  • 30 minuti
  • 4 Persone
  • 210/porzione

tartara orata Oggi vi presento la ricetta per fare la tartare di orata, un secondo piatto buono e fresco adatto a chi ama il pesce crudo, se siete fan della cucina giapponese, la tartare di orata, è quello che fa per voi, provatela vedrete che è anche semplicissima da realizzare. La tartare di orata è importante prepararla con filetti di orata freschissimi, andate dal pescivendolo di fiducia perchè non essendoci alcuna cottura è importante che il pesce sia buono e fresco. Se preferite altre tartare c’è anche quella di carne e rucola, ottima per chi al pesce predilige la carne.

Ingredienti

  • filetto di orata freschissima 500 gr
  • Verdure a piacere per decorare qb
  • Sale qb
  • Olio qb
  • Pepe qb

Preparazione

  1. Pulite il filetto di orata e togliete tutte le spine, per accertarvi di averlo pulito bene tritatelo prima con le mani in modo da sentire le eventuali spine sotto i polpastrelli, poi tritate il filetto con il coltello. Mescolate il pesce con il sale e un pochino di olio e formate 4 cupolette in quattro piattini.

  2. Potete decorare la tartare con verdurine a julienne, capperi, olive, quello che vi piace, ma senza esagerare perchè non si deve coprire il sapore delicato del pesce.

  3. Mettete le tartare in frigo per una ventina di minuti e servite.

Consigli

Portate in tavola sale, olio e pepe in modo che ognuno possa condire la propria tartare come preferisce.  

Parole di Serena Vasta

Da non perdere