Stinco di maiale con patate

Stinco di maiale con patate

  • facile
  • 1 ora e 30 minuti
  • 2 Persone
  • n.d.

Stinco di maiale con patate

Lo stinco di maiale con patate è un perfetto secondo piatto per le giornate invernali. La lista della spesa è abbastanza lunga e comprende: erbe aromatiche (alloro, rosmarino e salvia), i classici ingredienti per il soffritto, le patate e ovviamente uno stinco di maiale da 700-800 gr. Nonostante i molti ingredienti, la preparazione dello stinco di maiale con patate è molto semplice. Fate soffriggere un trito di carote, aglio, sedano e cipolla e poi aggiungete lo stinco. Fatelo rosolare da tutti i lati, sfumate con il vino rosso facendo evaporare e poi aggiungete l’acqua. Proseguite la cottura in forno insieme alle patate per circa 45 minuti. Per un risultato perfetto seguite 2 importanti consigli: non bucherellate mai lo stinco per evitate che la carne perdi i suoi succhi e non fate mai asciugate il fondo di cottura. Una volta pronto, servite lo stinco con le patate e per dare un tocco tedesco con dei crauti rossi o bianchi e un po’ di senape.

Ingredienti

  • Stinco 1 da 700-800 g
  • Patate 500 gr
  • Carote 1
  • Aglio. 1 spicchio
  • Sedano 1 costa
  • Cipolle 1
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio di oliva extravergine 70 gr
  • Vino rosso mezzo bicchiere
  • Acqua 150 gr
  • Rosmarino 2 rametti
  • Alloro 2-3 foglie
  • Salvia qualche foglia

Preparazione

  1. Per preparare lo stinco di maiale con patate iniziate con le erbe aromatiche: tritate quindi il rosmarino e la salvia. Lavate le patate sotto acqua corrente e tagliatele a tocchetti medio-grandi cercando di dare una dimensione uniforme. Preparate anche il soffritto: frullate finemente una carota, uno spicchio di aglio, una costa di sedano e una cipolla.

  2. In un tegame dai bordi alti fate appassire il soffritto con un po’ di olio a fiamma bassa. Pulite lo stinco eliminando con un coltello il grasso in eccesso e aggiungetelo al tegame. Fatelo rosolare da tutti i lati. Fate sempre attenzione a non bucherellare lo stinco quando lo girate altrimenti la carne perderà tutti i suoi succhi. Aggiustate di sale e pepe e condite con il rosmarino e la salvia tritati e qualche foglia di alloro.

  3. Sfumate con mezzo bicchiere di vino rosso, lasciate evaporare e versate l’acqua. Aggiungete le patate e fate cuocere a fiamma bassa per circa 10 minuti coprendo con un coperchio. Di tanto in tanto girate lo stinco e trasferite il tutto (compreso il fondo di cottura) in una pirofila. Continuate la cottura in forno statico già caldo a 200°C per circa 45 minuti. Durante la cottura controllate che lo stinco sia sempre adagiato su un fondo di cottura; se dovesse asciugarsi troppo aggiungete un po’ di acqua. Foto di Paolo Valdemarin

Consigli

Servite lo stinco ben caldo con le patate e un po’ di fondo di cottura. Per dare al piatto un tocco tedesco potete accompagnarlo anche con dei crauti bianchi o rossi e un po’ di senape.

Parole di Carmela Giglio