Pomodori secchi sott'olio

  • facile
  • 30 minuti
  • 4 Persone
  • 1025/porzione

I pomodori secchi sott’olio sono una conserva deliziosa e molto versatile, ideale da realizzare in questo periodo e che potete servire in mille modi diversi, oltre che per antipasto: ad esempio per arricchire di gusto una semplice insalata, per insaporire mousse, salse di pomodoro o secondi piatti a base di carne o pesce. Questa conserva si rivela quindi una preziosa alleata in cucina. Seguite le istruzioni e provate a realizzare anche voi la vostra conserva di pomodori secchi sott’olio.

Ingredienti

  • Pomodori secchi 500 gr
  • aceto bianco 3 dl
  • alloro 2 foglie
  • aglio 2 spicchi
  • basilico 1 rametto
  • olio qb

Preparazione

  1. I pomodori secchi sott'olio si possono fare in due modi: partendo dai pomodori freschi, oppure usando i pomodori secchi pronti, che dovrete solo condire. Acquistate dei buoni pomodori per salsa, le varietà Rio e San Marzano sono le migliori per questa preparazione.

  2. Sciacquate rapidamente i pomodori sotto l’acqua corrente poi asciugateli, divideteli in due parti e metteteli su un tagliere a seccare al sole coperti da una rete, la sera metteteli dentro casa perchè non devono prendere umidità.

  3. I pomodori devono essere posizionati con la parte tagliata rivolta verso l'alto e ben cosparsa di sale. Il sale oltre ad insaporire i pomodori accelera l' essiccazione, già dopo 6 ore la pellicina comincerà a raggrinzirsi un po'. Se il sole non è molto forte potete considerare sei-sette ore ogni giorno, per 5-6 giorni, se proprio sole non ce n'è mettete i pomodori nell'essiccatrice.

  4. Mettete l'aceto in una pentola ed aggiungete la stessa quantità di acqua e l'alloro, portate a ebollizione ed aggiungete i pomodori secchi, fateli sobbollire per 3 minuti, poi scolateli e fateli asciugare disponendoli in un solo strato su un canovaccio e lasciateli asciugare per una notte intera.

  5. Il giorno dopo preparate le spezie che più vi piacciono: aglio e peperoncino ma anche altre a piacimento, tritatele finemente e tenetele da parte. Mettete i pomodori a strati nei vasetti alternandoli con aglio a lamelle, peperoncino, basilico ecc, poi pressateli un pochino ed aggiungete l'olio extravergine di oliva fino ad arrivare ad un centimetro dal bordo.

  6. Aspettate una mezz'oretta e se occorre aggiungete ancora un po' di olio. Chiudete i vasetti ermeticamente e aspettate un mese prima di gustare i vostri pomodori secchi.

Consigli

I pomodorini così preparati, dureranno circa sei mesi. Se volete, potete aromatizzare i pomodori con capperi, alloro, acciughe sott’olio, bacche di ginepro o chiodi di garofano.

Pomodori sott’olio e botulino

pomodori secchi e rischio botulino La paura del botulino è giustificata ma non dobbiamo essere troppo allarmisti, seguendo le regole classiche della preparazione delle conserve i rischi sono davvero bassi. Per le preparazioni sott’olio è essenziale mantenere l’ambiente acido, questo si fa bollendo le verdure in acqua e aceto, per essere sicuri basta avere la proporzione di 1: 1 tra acqua e aceto. Le verdure vanno poi scolate e asciugate benissimo. Quando si mettono i pomodori nei vasetti si deve stare attenti alle bolle d’aria, in pratica per essere sicuri basta coprire le verdure con l’olio, poi aspettare un paio di ore (ma anche 2 giorni se preferite) per favorire la fuoriuscita delle eventuali bolle d’aria, potete anche sbattere delicatamente i vasetti. Aggiungete l’olio se occorre e chiudete ermeticamente. E’ consigliabile usare i vasetti nuovi con i relativi coperchi, ma se li avete e sono ancora abbastanza nuovi sostituite solo i tappi.

Parole di Serena Vasta

Da non perdere