Funghi porcini sott'olio

funghi_porcini_sotto_olio

  • media
  • 1 ora e 15 minuti
  • 4 Persone
  • n.d.

È difficile preparare dei funghi porcini sott’olio? Forse nell’immaginario collettivo sì, ma in realtà è facile. Ci vuole un po’ di pazienza, oltre che un tavolo libero da occupare per 24 ore. Ma, se durante l’ultima gita tra i boschi passata a raccogliere funghi porcini, la fortuna è stata dalla vostra facendovene raccogliere molti più del previsto, sicuramente la ricetta dei funghi porcini sott’olio è la soluzione per conservarli e gustarli anche a distanza di settimane. Pronti, partenza, via!

Ingredienti

  • 500g di funghi porcini
  • 500ml di aceto
  • 500ml di acqua
  • 500ml di vino bianco
  • Sale q.b.
  • Alloro q.b.
  • Pepe in grani q.b.
  • Chiodi di garofano q.b.
  • Olio extravergine q.b.

Preparazione

  1. Sterilizzate i vasetti vuoti, facendoli bollire per 10 minuti. Attendete che si raffreddino e che si asciughino completamente.

  2. Chiudete i vasetti con tappi nuovi e sterili, poneteli in una pentola alta e stretta, avvolti in un canovaccio pulito (in modo che non si rompano, sbattendo fra loro), aggiungete acqua in modo che i vasi ne siano ricoperti per 5 centimetri e accendete il fuoco.

  3. Sterilizzate per mezz’ora dal momento che l’acqua inizia a bollire, avendo cura che questa ricopra i coperchi del tutto e, se è il caso, aggiungetene di calda.

  4. Iniziate pulendo i funghi porcini senza l’utilizzo di acqua (potrebbero perdere parte dell’aroma). Preferite un panno e un pennellino – o una spazzola morbida – per rimuovere tutto il terriccio. Eliminate eventuali parti non integre o rovinate.

  5. Passate ad affettare i funghi porcini. Poneteli su un ampio tagliere in legno, adagiateli con cura e iniziate a tagliarli a fettine sottili per il senso della lunghezza. Le fette ricavate dovranno essere il più possibile omogenee, di circa 1 cm l'una. Se avete scelto dei funghi molto piccoli, potete non tagliarli, mettendo quindi i porcini interi sott'olio.

  6. Mettete in una pentola l’aceto e il vino bianco assieme ai chiodi di garofano, i grani di pepe, la foglia di alloro e regolate di sale.

  7. Una volta a ebollizione aggiungete i funghi porcini e cuoceteli per 5 minuti.

  8. Dopodiché, stendeteli su della carta da cucina e lasciateli asciugare per 24 ore abbondanti.

  9. In base a quantità e dimensione sistemate i funghi porcini nei vasetti.

  10. Aggiungete l’olio extravergine in modo da coprire bene tutti i funghi. Se avete a disposizione una pressina di plastica utilizzatela: i funghi rimarranno meglio immersi nell’olio. Non dimenticate di inserire anche delle foglie di alloro, alcuni chiodi di garofano e grani di pepe per insaporire la conserva.

I funghi porcini sotto’olio si conservano per circa 4 mesi in un luogo asciutto e al buio. Prima di gustarli però, dovete pazientare un po’. Dalla preparazione con ebollizione e sterilizzazione devono passare almeno 3 settimane. Dopodiché via libera! Degustateli in grandi quantità: 200g di funghi porcini sott’olio contengono 50 calorie.

Varianti

L’aceto proprio non vi piace? Allora optate per i funghi porcini sott’olio senza aceto, il gusto sarà sicuramente più delicato. Il procedimento è identico: dovrete solo sostituire l’aceto con il succo di limone. Uno per 500ml di acqua sarà sufficiente.

Parole di Eleonora Russillo