La performance di The Weeknd al Super Bowl che ha stregato l'America

L'artista canadese si è esibito nel tradizionale concerto della finale di football lasciando tutti a bocca aperta

the weeknd

Foto Getty Images | Mike Ehrmann

La superstar canadese si è esibita durante lʼHalftime Show al Raymond James Stadium di Tampa, Florida, domenica notte, in occasione del Super Bowl, lasciando tutti a bocca aperta con un’esibizione memorabile, destinata a imprimersi nella memoria di un periodo così buio per la storia americana: un messaggio di speranza che guarda al futuro sulle note irresistibili dei pezzi di The Weeknd.

The Weeknd e la coreografia con oltre cento ballerini!

Tra fuochi d’artificio e scenografie hollywoodiane, l’artista canadese ha elettrizzato l’intero stadio di Tampa, dove sono stati ammessi solo 22 mila spettatori, a causa delle restrizioni Covid, e ben 30 mila sagome di cartone per dare l’illusione di uno stadio pieno. Vestito con un blazer rosso ricoperto di paillettes, pantaloni neri e scarpe bianche, e circondato da sosia mascherati, The Weeknd ha cantato alcuni dei suoi pezzi più celebri, prima che Tom Brady conquistasse l’ennesimo titolo con i Tampa Bay Buccaneers battendo i Kansas City Chiefs.

The Weeknd, il cui vero nome è Abel Makkonen Tesfaye, si è esibito prima sugli spalti immerso in una scenografia di insegne luminose al neon e poi direttamente sul campo da gioco in una vera propria invasione corale, con centinaia di ballerini dal volto coperto, che danzavano intorno a lui: una esibizione toccante che ha emozionato i telespettatori di tutto il mondo.

La scintillante carriera di The Weeknd

Dopo Lady Gaga, Beyoncé, Prince e i Rolling Stone, questa volta è toccato ad Abel Makkonen Tesfaye, in arte The Weeknd, l’onore di aprire l’half time show del campionato di football americano. Dall’inizio della sua scintillante carriera discografica nel 2010, l’artista canadese ha vinto la bellezza di 3 Grammy Awards e ha già annunciato un tour globale nel 2022.

C’era anche Amanda Gorman

Alla straordinaria serata del Super Bowl, hanno partecipato anche H.E.R., l’artista country Eric Church e la cantante R&B Jazmine Sullivan. Presente anche Amanda Gorman, la poetessa che, all’età di soli 22 anni, è stata scelta per recitare una sua poesia durante la cerimonia d’insediamento del neopresidente Joe Biden e della vicepresidente Kamala Harris, incantando i presenti con il suo messaggio d’amore e di fratellanza.

Parole di Linda Pedraglio