Corredino del neonato: cosa serve davvero?

Dal corredo per l’ospedale, alle cose da acquistare per i primi mesi dopo la nascita del bimbo. Ecco quali vestiti e accessori comprare:

41
Corredino neonato cosa serve

Hai già comprato tutto per il corredino del neonato? Questa la classica domanda che molte delle future mamme si sono sentite chiedere durante gli ultimi mesi di gravidanza; solitamente accompagnata anche da una serie di consigli (graditi e non) dati per prepararle al lieto evento.

Basta fare un salto in un negozio per bimbi per rendersi conto che le cose da acquistare per i neonati sono tantissime, ma cosa serve davvero per il corredino del neonato? Dai vestitini agli accessori per il bagnetto, passando per i coprifasce e il tanto amato fasciatoio. Ecco alcuni suggerimenti utili sul cosa comprare prima della nascita del bimbo.

Quando comprare il corredino del neonato?

Solitamente il corredo per il bimbo si acquista intorno al settimo mese di gravidanza. Un po’ perché così si è certe di acquistare vestiti e accessori idonei alla stagione in corso, e un po’ perché rimandare tutto all’ultimo minuto potrebbe non essere la migliore delle soluzioni. Il primo trimestre è quello più delicato per la donna incinta, è in quel lasso di tempo che ci sono maggiori probabilità di avere un aborto spontaneo. Per questo motivo molte donne scelgono – anche per scaramanzia – di non dire della gravidanza e di non acquistare nulla per il proprio bambino così presto.

Di riflesso, arrivare alla scadenza del termine, quando magari mancano pochi giorni al parto, e non aver comprato ancora nulla per il corredino, è sconsigliabile. L’ultimo trimestre è quello più faticoso rispetto agli altri e magari vi sentirete troppo stanche per andare a fare shopping.

Cosa mettere nella valigia per il parto: la lista dell’ospedale

Ogni ospedale, o clinica, fornisce alle donne che partoriranno presso la loro struttura, una lista per il corredo da portare con sé al momento del ricovero. Le cose richieste andranno inserite nella valigia per il parto ed è abitudine prepararla poco prima dell’ottavo mese per non farsi cogliere impreparate in caso di parto pretermine.

Cosa mettere nella valigia per l’ospedale? Bisogna innanzitutto capire se la nascita del bimbo avverrà in inverno oppure in estate, a seconda della stagione, vi saranno abiti differenti da inserire nel sacchetto. Partiamo proprio dal sacchetto: occorre acquistare dei sacchetti trasparenti, o bustine, che conterranno tutto il corredo bimbo. Su di questi va scritto il nome del bambino e anche il nome della mamma, e vanno consegnati al momento del ricovero. Va considerato un sacchetto – e relativo completino – per ogni giorno di ospedale, ma è buona norma prepararne qualcuno di riserva e lasciarlo a casa in bella vista, in maniera tale che i papà possano facilmente trovarli caso ne servissero altri.

Corredino neonato, body papà

Clicca qui per comprarlo

In linea di massima, le cose che gli ospedali chiedono di portare alle future mamme, durante i mesi estivi, sono: 4 tutine di cotone (o coprifasce con ghettine), 4 body di cotone a mezza manica, 4 camicini, 1 completo per l’uscita dall’ospedale, 4 paia di calzini di cotone, 1 copertina leggera.

Il numero di vestiti da portare può variare a seconda della struttura, alcune ne chiedono 3 per esempio. Non esagerate nel coprirli troppo e ricordate di acquistare solo vestitini di cotone 100%; i tessuti sintetici (oppure i coloranti usati per tingerli), potrebbero fare venire al bambino delle irritazioni cutanee, molto diffuse nei neonati perché la loro pelle è più delicata della nostra. Se invece il bimbo nascerà in inverno, vi occorre mettere nelle bustine per l’ospedale: 4 tutine di ciniglia (o coprifasce con ghettine), 4 body mezza manica in lana o cotone, 4 camicini (in alcuni ospedali sono obbligatori, in altri facoltativi), 1 completo per l’uscita dall’ospedale, 4 paia di calzini di lana, 2 cappellini di ciniglia e 1 copertina di lana o 1 piccolo piumino a sacco. In alcuni ospedali è chiesto alle future mamme di portare anche dei pannolini e una confezione di salviette, è consigliabile quindi informarsi per tempo su tutto l’occorrente da mettere in valigia prima del lieto evento.

Vestiti da mettere nell’armadio

Sin dal Baby shower del bambino riceverete tantissimi regali e fra questi, di solito, buona parte è composta da vestiti. Mai acquistare, soprattutto i primi tempi, la taglia esatta corrispondente all’età ma sempre di qualche mesetto in più. Per esempio, al ritorno dall’ospedale – a meno che il bimbo non sia prematuro – è consigliabile fargli indossare dei vestiti con taglia 3 mesi. Alla nascita il bimbo verrà pesato e verrà misurata la sua lunghezza. A seconda di questa informazione saprete con certezza la taglia giusta da acquistare.

Corredino neonato, tutina

Clicca qui per comprarla

Body smanicati, pigiamini, tutine (in cotone o ciniglia a seconda della stagione), calzini, giacca primaverile oppure invernale, berrettini di cotone/lana, sacco nanna, pantaloni, bavaglini, asciugamani con cappuccio per il bagnetto e i tenerissimi guantini a manopola che vanno fatti indossare i primi giorni affinché il neonato non si graffi accidentalmente il visino. Ricordate: per i primi tempi è meglio acquistare pantaloni e tutine che hanno l’apertura sotto con i bottoni, molto più comodi e pratici durante i frequenti cambi di pannolino.

Corredino neonato, guantini antigraffio

Clicca qui per comprarli

Il lavaggio del corredino

Una regola valida, sia per il corredo per l’ospedale che per i vestitini da lasciare a casa, è quella di lavare tutto con un detersivo delicato per bambini. Anche se i vestiti sono nuovi? Vi starete chiedendo. Sì, anche se i vestiti sono nuovi perché, soprattutto i primi giorni, il bambino ha una pelle molto sensibile che si irrita facilmente. È meglio quindi lavare tutto prima di farglielo indossare, stando ben attente alla temperatura massima consentita dal capo scritta sull’etichetta (30-40° in genere).

Corredino neonati, non solo vestiti

Fanno parte del corredino una serie di accessori indispensabili da utilizzare già al rientro a casa dall’ospedale. Fra questi, i più importanti sono i pannolini. Esistono tantissime marche in circolazione ma attenzione, non tutte fanno dei multipack economici per le taglie piccole. Inoltre, può essere che determinati pannolini provochino al vostro bimbo degli sfoghi allergici, oppure delle dermatiti da pannolino. Qui alcuni consigli pratici da seguire in casi come questo.

Corredino neonato, kit bagno

Clicca qui per comprarla

Oltre ai pannolini, è necessario avere altri prodotti per l’igiene nel corredino del neonato. Un set per il taglio delle unghie per esempio, considerando però che le unghie di un neonato si sfaldano e che il taglio vero e proprio non avverrà nell’immediato. Potrebbero tornare utili anche una spazzolina a setole morbidissime, del borotalco (meglio se liquido, in maniera tale che il bimbo non lo respiri), un bagnoschiuma delicato (che i primi tempi userete anche come shampoo), una spugnetta naturale, un termometro digitale per sentire la temperatura dell’acqua del bagnetto, un set per la pulizia del nasino che comprende una soluzione fisiologica e una pompetta per l’aspirazione del muco. Questa è necessaria perché i neonati respirano con il nasino e di conseguenza: deve essere sempre pulito da mamma e papà, anche più volte al giorno.

Corredino neonato, termometro

Clicca qui per comprarlo

Andrebbero inoltre comprati, e inseriti nel suo beauty per il bagno, una crema (o pasta) per il cambio del pannolino e un olio di mandorle. Si devono comprare anche dei farmaci? In linea di massima, soprattutto le prime settimane, sono ben poche le cose da comprare in farmacia. Sarebbe meglio acquistare delle garze sterili per medicare il cordone ombelicale fino alla sua naturale caduta; sarà lo staff dell’ospedale a mostrarvi come fare la medicazione nel modo corretto e a suggerirvi i prodotti più adatti da acquistare. È da consigliare anche l’acquisto di un termometro; qualora il bimbo fosse abituato al ciuccio, ce ne sono di coloratissimi in vendita proprio con questa forma.

Devi partecipare a un Baby Shower e non hai la più pallida idea di cosa regalare alla futura mamma per il suo bambino? Questo in foto è un set di prodotti che potrebbero tornarle utili.

Corredino neonato, kit baby shower

Clicca qui per comprarlo

Biberon, quando bisogna comprarlo?

Ci sono diverse scuole di pensiero a riguardo, quelle che sostengono l’allattamento esclusivo al seno e quelle che invece sono a favore del latte formulato.

Corredino neonato, tiralatte

Clicca qui per comprarlo

Si deve comprare il biberon, oppure no? In linea di massima, il biberon serve – sin dai primi giorni – nel caso di un allattamento misto dove seno materno viene alternato con biberon e latte formulato. Può essere anche utilizzato dai papà per far riposare un po’ la mamma se stanca; in questo caso il papà potrebbe sia dare il biberon con latte formulato che il latte che la mamma ha preventivamente prelevato con il tiralatte.

Corredino neonato, biberon

Clicca qui per comprarli

I biberon 0+, cioè quelli adatti ai neonati, in commercio sono tantissimi. È consigliabile comprarne di quelli con tettarella larga (che simula il seno materno) e con lineette che indicano la quantità presente per essere certi che il bimbo assuma il giusto nutrimento in base al suo peso.

Come si pulisce? Sarebbe meglio sterilizzare il biberon dopo il normale lavaggio. A seconda delle vostre esigenze potrete optare l’acquisto di uno sterilizzatore per il microonde oppure un modello a corrente da tenere sempre a portata di mano.

Corredino neonato, sterilizzatore

Clicca qui per comprarlo

Accessori utili per il neonato

Ci sono poi una serie di accessori che potrebbero tornare utili alla neomamma, già dal ritorno dell’ospedale. Vediamone alcuni:

Corredino neonato, carillon

Clicca qui per comprarlo

Si tratta di un tenero carillon, da appendere sulla culla, che proietta delle luci che simulano un cielo stellato e riproduce una musica rilassante che aiuterà il bimbo nell’addormentarsi.

Corredino neonato, fasciatoio

Clicca qui per comprarlo

Sembrerebbe un normale fasciatoio ma nasconde sotto di esso anche una comoda vaschetta, oltre a dei ripiani dove appoggiare pannolini e i prodotti per l’igiene personale. Ideato per aiutare mamma e papà durante il momento del bagnetto serale. Comodo anche perché c’è un tubicino che permette di scaricare l’acqua al suo interno, e la relativa pulizia, dopo il bagnetto del bimbo.

Corredino neonato, angelcare

Clicca qui per comprarlo

Un video monitor digitale che monitora il bimbo durante il sonno e che avvisa con un allarme sonoro in assenza di movimenti, anche respiratori, se prolungati per oltre venti secondi.

Corredino neonato, sdraietta

Clicca qui per comprarla

Una comoda sdraietta per neonati, perfetta anche per dare un attimo di riposo a mamma e papà nell’arco della giornata. Realizzata in materiale resistente e dotata di cinture di sicurezza e sonaglini. Un prodotto utile, divertente e ottimo anche per fargli fare un riposino.

Corredino neonato, fascia

Clicca qui per comprarla

Si tratta di una fascia portabebè comoda per neonati, indossabile sia da mamma che da papà. Preferita da molti genitori rispetto al tradizionale marsupio poiché permette il trasporto del bimbo anche in posizione sdraiata mentre fa un sonnellino.

Corredino neonato, trio

Clicca qui per comprarlo

Questo è il famoso “trio” di cui si sente spesso sparlare. È composto da una navicella, utile sia per il trasporto del neonato che per farlo dormire; un ovetto, da utilizzare soprattutto per il trasporto in auto e utilizzabile sin da subito con l’acquisto di un riduttore per neonati, e un passeggino che solitamente si usa dal sesto mese in poi del bambino.

Biancheria per il neonato, cosa comprare?

Ci sono cose che potrete acquistare anche durante i primi mesi del bambino, non è necessario averle subito per l’uscita dall’ospedale. Per esempio, la biancheria per la culla del neonato può essere acquistata anche in un secondo momento perché magari all’inizio il bimbo dormirà nella navicella e dovrete quindi prendere dei lenzuolini di piccole dimensioni. Copertine, lenzuola, cuscini (meglio se antisoffoco) e sacchi nanna: sono le cose da comprare e inserire nel corredino del neonato, meglio se in cotone o tessuti anallergici. In commercio sono in vendita anche dei paracolpi in tessuto imbottito da inserire all’interno della culla per evitare che il neonato si faccia male durante il sonno. Sono essenziali anche le traversine da mettere sotto il lenzuolo, a protezione del materasso, in caso la pipì dovesse fuoriuscire dal pannolino.

Corredino neonato, culletta con paracolpi

Clicca qui per comprarlo

Tutto quello che la mamma deve mettere in valigia per l’ospedale

Per l’ospedale dovrete fare due valigie, una per voi e una per il neonato. Nella vostra dovrete inserire delle camicie da notte, oppure dei pigiami se li trovate più comodi, che abbiano la possibilità di sganciarsi sul seno per facilitare l’allattamento.

Corredino neonato, reggiseno per allattamento

Clicca qui per comprarli

È utile anche inserirvi degli assorbenti post parto, che sono degli assorbenti di grandi dimensioni, degli slip usa e getta, un olio per il seno in caso di ragadi, delle coppette assorbenti per il seno, uno o più reggiseni per l’allattamento, una guaina post parto (utile soprattutto se si partorisce con taglio cesareo) e vitamine apposite per le donne in allattamento.

Corredino neonato, guaina post parto

Clicca qui per comprarla

Parole di Anita Borriello

Appassionata di libri e computer: unisce l'amore per entrambi studiando Informatica Umanistica presso l'Università di Pisa. Lavora dal 2003 come Redattrice e Copywriter scrivendo testi per numerose testate online. Lettura, scrittura e tiro con l'arco sono le sue più grandi passioni.