La ninna nanna più bella per il tuo bambino

Come scegliere la ninna nanna più bella per il tuo bambino? Vi proponiamo le canzoni più belle e più dolci che certamente piaceranno moltissimo al vostro piccolo e che lo aiuteranno ad addormentarsi.

Pubblicato da Francesca Bottini Sabato 28 aprile 2012

La ninna nanna più bella per il tuo bambino

Quale modo migliore di fare addormentare il vostro bambino se non con una dolce ninna nanna? Un’usanza antica che però non ha mai perso il fascino: la voce della mamma ci rassicura e ci porta nel mondo dei sogni con delicatezza. Vi proponiamo quindi qualche spunto per le più belle ninne nanna da dedicare al vostro bambino per fare in modo che si addormenti sereno e tranquillo. Vediamo insieme le musiche più dolci per i piccoli ma non solo.

La ninna nanna del chicco di caffè

Ninna nanna mamma portami con te
nel tuo letto grande solo per un po’
una ninna nanna io ti canterò
e se ti addormenti mi addormenterò.
Ninna nanna mamma insalata non ce n’è
sette le scodelle sulla tavola del re
ninna nanna mamma ce n’è una anche per te
dentro cosa c’è solo un chicco di caffè.
Dormono le case dorme la città
solo l’orologio suona e fa tic tac
anche la formica si riposa ormai
ma tu sei la mamma e non dormi mai.
Ninna nanna mamma insalata non ce n’è … (ritornello)
Quando sarò grande comprerò per te
tante cose belle come fai per me
chiudi gli occhi e sogna quello che non hai
i tuoi sogni poi mi racconterai.
Ninna nanna mamma insalata non ce n’è
sette i piatti d’oro sulla tavola del re
ninna nanna mamma ce n’è uno anche per te
ci mettiamo su tutto quello che vuoi tu
ci mettiamo su tutto quello che vuoi tu.

C’era una nave in mezzo al mare

C’era una nave in mezzo al mare,
su quella nave c’era un gattino.
Sotto la nave, in fondo al mare
nuotava invece un pesciolino.
Quando la luna saliva nel ciclo
cantava a tutti la ninna nanna.
La nave allora cullava il gattino
e in fondo al mare, vicino alla mamma
chiudeva gli occhi il pesciolino.

C’era un omino

C’è un omino piccino, piccino
che va in giro soltanto la sera
e cammina pianino pianino
con in mano una lampada nera.
E’ l’omino inventor del dormire
che nel lungo ed oscuro cammino
senza farsi veder ne’ sentire
porta il sonno per ogni bambino.
Fa la nanna mio bambino
ninna nanna, ninna nanna
Fa la nanna mio bambino
ninna nanna, ninna nanna
Quell’omino piccino piccino
che tu trovi soltanto di sera
che cammina pianino pianino
con in mano una lampada nera
E’ l’omino inventor del dormire
che cammina pianino pianino
senza farsi veder ne’ sentire
porta il sonno ad ogni bambino
Fa la nanna mio bambino
ninna nanna, ninna nanna
Fa la nanna mio bambino
ninna nanna, ninna nanna
Fa la nanna mio bambino
ninna nanna, ninna nanna

Ninna nanna del cavallino

Garinei – Giovannini – R. Rascel (1953)
Lungo i pascoli del ciel
cavallino va
tutto d’oro è il tuo mantel
nell’azzurrità.
Vecchia luna di lassù
mostragli il cammin.
Stelle d’oro
fate il coro
per le vie del ciel.
E volando volando
il cavallino arrivò
sotto una nuvoletta rosa e si fermò.
Cosa cerchi gli domandò una piccola stella.
“Cerco il mio padroncino” rispose
“ma sono tanto stanco”.
Allora la stellina chiamò tante altre stelle
e tutte insieme gli fecero un coro.
Appena il cavallino si addormentò
l’Orsa Maggiore disse:
“Vecchie stelle di quassù
non cantate più.
Dormi dormi
sogni d’oro.
Buonanotte a te
Buonanotte…”
Buonanotte…cavallino mio.