Differenza di età in amore: conta davvero?

La differenza d'età in amore conta davvero? Cerchiamo di capire se le relazioni di questo tipo possono funzionare, in che modo, quali sono i pro e i contro e quando il gap anagrafico può diventare un problema insormontabile per la coppia...

Differenza di età in amore: conta davvero?

Foto Pixabay | Pexels

La differenza di età in amore conta davvero? Di solito, quando si parla di “age gap“, per dirla all’inglese, si pensa che generazioni diverse non abbiano molto da dirsi e soprattutto non riescano a comunicare con lo stesso linguaggio.

Oltre questo cliché, c’è l’ostacolo del pregiudizio sociale. Purtroppo è facile arrivare a conclusioni affrettate su questi rapporti di coppia, del tipo: “Quel signore sta con una che sembra sua figlia”, “Lui è così giovane e carino, cosa ci trova in una donna che potrebbe essere sua nonna?”.

La volpe al piccolo principe però aveva detto: “L’essenziale è invisibile agli occhi”. Forse dovremmo ricordarlo più spesso e soprattutto quando si parla di sentimenti. Fatte queste premesse, andiamo a scoprire se c’è una giusta differenza d’età in amore e quanto incide negli equilibri e nell’evoluzione di un rapporto.

Differenza di età in amore: se lei è più grande di lui

Oggi non è più un tabù: si può essere felici anche con un “baby fidanzato”, il cosiddetto “toy boy” secondo i più scettici. Le donne con un compagno più giovane si scoprono più forti, più emancipate, meno bisognose di protezione e allora spopolano le unioni con uomini più piccoli. Anche se le motivazioni non si esauriscono a questo.

A volte, secondo la psicologia, subentrano anche la voglia di riscoprire la propria femminilità e il proprio sex appeal in una dimensione più “fresca” e avventurosa. Conquistare un uomo più giovane, anche di molti anni, aumenta l’autostima! E allora ben vengano le relazioni in cui lei è più grande di lui!

Nel mondo delle celebrities, Hollywood in testa, le coppie vip con notevole differenza d’età sono sempre più numerose e rispetto a un tempo, quando era lui più grande di lei, le donne più grandi hanno la meglio. Anche se ora la storia è finita, Demi Moore e Ashton Kutcher, 16 anni di differenza, si sono amati per lungo tempo. E che dire di Mariah Carey e Bryan Tanaka, più giovane di lei di 13 anni?

In tutt’altro ambito, stavolta politico, pensiamo a Brigitte Trogneux ed Emmanuel Macron: il presidente francese ha 20 anni in meno della moglie e vivono felici, nonostante l’ombra dell’ageism intorno. Insomma, le coppie con lei più grande di lui spopolano a tutte le latitudini.

Quando lui è più grande di lei

La differenza d’eta nelle coppie famose è molto diffusa. Abbiamo già sbirciato tra le coppie in cui lei è più grande di lui ma succede anche che sia lui molto più grande di lei. Pensiamo per alla splendida Beyoncé e al suo amatissimo Jay-Z, di 12 anni più vecchio…

Le relazioni in cui lui è più grande di lei, a meno che la donna non l’abbia scelto per colmare bisogni affettivi legati alla figura paterna, nascono perché gli uomini di una certa età hanno un fascino senza pari. Più maturi, meno mammoni (in teoria), più autonomi mentalmente ed economicamente, più sicuri di sé, più focosi tra le lenzuola… Insomma, cos’altro chiedere?

La differenza di età in amore conta davvero?

Secondo la psicologia, la differenza d’età in amore conta, ma questo non significa che sia un aspetto negativo. Difatti le coppie in cui lui o lei sono più grandi del partner hanno più punti di vista diversi da cui osservare le cose, mettendoli a confronto e stimolando reciprocamente la voglia di sperimentare qualcosa di nuovo.

Il problema nasce quando le diversità diventano insormontabili e uno dei due si chiude rispetto all’altro. È chiaro perciò che la differenza d’età in una coppia ha pro e contro, a seconda di come i partner la vivono e la gestiscono.

Ma in fondo non vale la stessa cosa nelle coppie di coetanei? Non sempre si condividono le stesse prospettive, dipende da caso a caso. Invece per quanto riguarda la differenza d’età a letto, i pro sono sicuramente più numerosi dei contro. Perché il partner più maturo, di solito, ha più esperienza e questo aspetto risulta particolarmente apprezzato dal compagno più giovane. E le coppie vip ci insegnano, ancora una volta, che 10, 20, 30 anni di differenza e più non sono altro che una semplice distanza numerica che nulla ha a che fare con le ragioni del cuore…

La verità è che non esiste una differenza di età ideale. Ci sono coppie che hanno moltissimi anni di differenza e riescono comunque a viaggiare sulla stessa lunghezza d’onda, altre di coetanei (o quasi) che scoppiano per un nonnulla.

Parole di Giovanna Tedde