Jeans strappati per la primavera 2020, come indossarli

I ripped jeans sono una tendenza moda della primavera 2020. Dagli skinny ai boyfriend: ecco a chi stanno bene i jeans strappati e come abbinarli.

Jeans strappati

Foto Shutterstock | kiuikson

Non c’è donna o ragazza che non abbia nel suo guardaroba un paio di jeans strappati. Il motivo è semplice: il denim da cattiva ragazza è una tendenza moda intramontabile e, a differenza di ciò che si potrebbe pensare, è molto versatile. I jeans strappati si possono ad esempio indossare abbinati a dettagli classici per uno stile bon ton oppure con accessori grintosi per uno stile deciso e trasgressivo.

Continua a leggere

A chi stanno bene i jeans strappati?

I ripped jeans da una parte sono perfetti per esaltare gambe snelle e longilinee, dall’altra non mancano mai di mettere in mostra qualche difettuccio fisico. Come fare, quindi? L’importante, come sempre, è scegliere il giusto modello di jeans, quello che valorizza le nostre curve grazie anche alla particolarità di strappi e sfrangiature.

Il modello skinny, ad esempio, è perfetto per chi ha gambe lunghe e sottili, mentre per chi ha gambe più robuste “l’effetto salame” è dietro l’angolo; i jeans boyfriend strappati, invece, stanno bene a chi ha una figura tonica, che non rischia di essere appesantita dal gambale ampio.

Continua a leggere

Continua a leggere

Una regola d’oro da seguire è quella che vede diminuire l’ampiezza degli strappi con l’avanzare dell’età; nel dubbio potete puntare su una semplice sfilacciatura e sul suo effetto vedo-non-vedo. In generale, i ripped jeans non dovrebbero mettere a nudo ampie porzioni di pelle, soprattutto in inverno, altrimenti si rischia di creare un effetto eccessivo e poco elegante.

Come abbinare i ripped jeans

I jeans strappati con un top colorato e la pelle dorata dal sole sono ormai sdoganati e sono un outfit estivo che non passa mai di moda. Ma provate ad abbinare un paio di pantaloni strappati neri con una camicia e un paio di scarpe con il tacco: in un attimo avrete creato un outfit glamour, grintoso ma decisamente più sobrio. Chi vuole puntare su un look trendy con i jeans strappati può provare ad abbinarli ad una semplice maglietta bianca e ad una giacca di pelle: effetto assicurato!

Jeans strappati per la primavera estate 2020

Non c’è brand che non li proponga nelle sue collezioni, a testimoniare come questo tipo di jeans non passi davvero mai di moda. Tra le tendenze primavera ci sono piccoli strappi e sfregature per i jeans strappati di Zara e H&M, mentre Levi’s propone ripped jeans che lasciano scoperte zone più ampie di pelle. Nemmeno i brand di fascia alta si lasciano scappare questo modello, reinterpretandolo a modo loro, come accade per i jeans baggy di Off-White o per i cropped jeans con sfregature di Dsquared2.

Continua a leggere

Continua a leggere

View this post on Instagram

The strategic rip.

A post shared by Levi's® Italia (@levis_ita) on

Continua a leggere

Continua a leggere

Tra le tendenze moda primavera 2020 saranno particolarmente gettonati i boyfriend jeans, quelli che sembrano rubati dal guardaroba di lui. Sono comodi e ampi e sicuramente nel vostro armadio non potrà mancarne una versione con strappi ovunque oppure una più discreta con piccoli tagli sotto al ginocchio.

Come indossare i jeans con gli strappi in inverno

Se per l’estate non ci sono problemi, può invece sorgere qualche dubbio su come indossare i jeans strappati in inverno, soprattutto per le più freddolose. Se il freddo è davvero intenso forse non è il caso di mostrare ampie porzioni di… pelle d’oca, ma se questo non è un vostro problema, potete abbinare i jeans con strappi contenuti o soltanto con qualche piccola sfilacciatura con maglioni oversize lavorati oppure con un cappotto lungo.

Un look bon ton invernale prevede invece l’abbinamento con un dolcevita in una tinta neutra e tacchi a spillo oppure con un cappottino corto e una borsetta glamour. Se il jeans ha solo qualche sfilacciatura o un piccolo strappo all’altezza del ginocchio, questo look può essere indossato anche per una giornata in ufficio, sempre che l’ambiente in cui lavorate sia abbastanza informale.

L’abbinamento ormai sdoganato che vede jeans strappati e calze a rete è invece adatto ad una serata in discoteca o ad un concerto, completato da un top semplice e da un paio di stivaletti.

Jeans strappati fai da te

Nulla vieta di farsi i propri jeans strappati fai da te, personalizzando tagli e sfregature su misura per la propria silhouette. L’importante è non esagerare con tagli troppo vicini tra di loro o in numero eccessivo. Cominciate con un paio di jeans a cui non siete particolarmente affezionate: la procedura è semplice, ma per arrivare al risultato che avete in mente potrebbe volerci un po’ di pratica.

Ricordatevi di infilare un giornale nella gamba dei jeans per non tagliare anche il retro del pantalone, poi con un gesso da sarta disegnate i tagli e le sfregature, decidendone ampiezza e disposizione. Una volta che avrete le idee chiare, impugnate forbici, taglierini e coltelli seghettati per i tagli, pietra pomice e carta abrasiva per le sfregature e datevi da fare!

Da non perdere