Moda, 8 buoni propositi per il nuovo anno

Ammettiamolo: le liste dei buoni propositi, troppo spesso, restano soltanto delle liste. La moda, però, è un argomento divertente, che potrebbe renderci facile portare a termine gli obiettivi che la riguardano da noi prefissati.

Ogni anno, è la stessa storia: liste su liste di buoni propositi da mettere in pratica durante l’anno nuovo, anche se poi – quasi sempre! – non riusciamo a portare a termine tutti i nostri obiettivi. Il motivo è semplice: l’1 gennaio è visto come un momento di tabula rasa e il nuovo anno come un intero capitolo della nostra vita ancora interamente da scrivere, una serie di pagine bianche in cui tutto sembra possibile. Naturalmente, questo vale per diverse sfere della nostra vita, inclusa la tanto amata moda. Vediamo alcuni dei buoni propositi per il nuovo anno che, tutte insieme, possiamo raggiungere… per davvero e per migliorarci! Pronte?

Continua a leggere

Continua a leggere

Continua a leggere

1. Organizzarsi

La prima parola da tenere bene a mente dovrebbe essere organizzazione! Fermatevi, prima di tutto, a pensare a cosa vorreste per voi nell’anno nuovo, in termini di moda ovviamente: uno stile nuovo magari, o quel cappotto che desiderate da tanto tempo e che vorreste indossare per sentirvi meglio con voi stesse. Con l’anno nuovo – finanze permettendo – potremmo toglierci subito qualche sfizio e iniziare con una ventata di aria fresca.

2. Svuotare l’armadio, almeno ogni tanto

Come il Feng Shui ci insegna, ogni tanto, è bene dedicarsi alla pulizia della casa e di tutti gli spazi che la caratterizzano: armadi pieni di vestiti che non indossiamo mai e in disordine non sono da contemplare. Tutti tendiamo ad accumulare, nel tempo, oggetti inutili che – parliamoci chiaro! – non ci servono più o abiti vecchi o rotti a cui siamo in qualche modo legati ma che, anno dopo anno, restano del tutto inutilizzati. Bene, non c’è migliore occasione del nuovo anno per svuotare l’armadio e gettare via tutto il superfluo, ciò che non ci rende felice, quello che gli inglesi chiamano decluttering. Provare per credere… una volta fatto, vi sentirete meglio, pronti a iniziare l’anno con grinta e positività!

Continua a leggere

Continua a leggere

3. Donare i vestiti e gli accessori che non usiamo più

Questo punto si ricollega al precedente. Durante la fase di rinascita dell’armadio, se c’è qualcosa che potrebbe ancora andare bene, che non sia rotta o eccessivamente vecchia, perché non donarla a chi ne ha più bisogno? Ci sono diverse associazioni che si occupano della raccolta di vestiario per i senzatetto e, spesso, anche canili e rifugi per animali sono alla ricerca di maglioni, coperte e tutto ciò che può rendere le cucce dei nostri amici a quattro zampe più calde in inverno. Voi metterete ordine, liberando spazio per le cose nuove e, allo stesso tempo, aiuterete qualcuno in difficoltà.

4. Fare shopping in solitario

Si sa, la fretta è una cattiva consigliera! Quante volte ci è capitato di andare a fare shopping in compagnia di fidanzati, mariti o amiche che avessero premura di tornare a casa o da cui, magari, ci siamo lasciate influenzare nella scelta degli acquisti? Il consiglio, per i buoni propositi di quest’anno, è quello di andare a fare compere da sole, in modo da non farci condizionare da altre persone e da avere il tempo necessario per poter valutare tutto con calma e in base ai nostri – e solo nostri! – gusti.

5. Comprare meno vestiti

Riflettete maggiormente su ciò che acquistate – sia che si tratti di vestiti o altro – perché meno acquisti si potrebbero tradurre in scelte migliori, cose che realmente ci servono e ci piacciono e, dunque, anche uno stile per noi più adatto, meno cianfrusaglie in giro per casa e capi di migliore qualità che dureranno più a lungo (senza dimenticare che a beneficiarne sarà anche il nostro portafoglio).

Continua a leggere

Continua a leggere

6. Buoni propositi: creare un proprio stile

Buoni propositi moda

Foto Shutterstock | HighKey

Va benissimo prendere ispirazione dagli altri, dai social, dalle serie TV – il guardaroba di Carrie Bradshaw fa sognare ancora molte di noi! – e dalle tendenze, ma non sarebbe meglio creare un nostro stile? Cercate capi che si adattino alla vostra personalità, sperimentate abbinamenti e colori e, soprattutto – cosa più importante di tutte – scegliete indumenti che vi facciano sentire belle, sicure di voi e a vostro agio. Non cercate di mettere freni ai vostri gusti, ma date libero sfogo al vostro modo di essere. Insomma… siate voi stesse e divertitevi, perché è questo che la moda deve trasmettere: libertà di espressione, stare bene nella propria pelle e gioia!

Continua a leggere

Continua a leggere

7. Avere un guardaroba pratico

Abbiamo detto che avere un armadio che sia ordinato ed essenziale, ma che rispetti la nostra personalità e i nostri gusti è importante. Bene… un guardaroba dovrebbe essere anche pratico. Molte di noi forse non lo sanno, ma la maggior parte delle donne indossa davvero una minima parte di ciò che ha dentro al proprio armadio. Spesso, abbiamo la tendenza a comprare vestiti pur non sapendo ancora bene quando indossarli o con che cosa abbinarli. Evitiamo, dunque, spreco di soldi e di spazio e ragioniamo nell’ottica di un guardaroba pratico prima di procedere con gli acquisti, pensando sempre a come e quando poter indossare i capi e se sono effettivamente adatti a noi.

8. Rispettare l’ambiente

Infine, oggi – ancora più di ieri – è importante fare acquisti consapevoli e rispettare l’ambiente anche quando si tratta di moda. Diverse sono – per fortuna! – le aziende che stanno dando una svolta sostenibile alle proprie creazioni – abbandonando le pellicce, ad esempio – e adottando pratiche più etiche, sia per quanto riguarda l’approvviggionamento che il trattamento dei tessuti. Vogliamo parlare dei tessuti organici, solo per fare un esempio? Cerchiamo di inserire nella nostra lista dei buoni propositi di diventare degli acquirenti più responsabili che, pensando alla moda, non dimenticano anche il benessere del pianeta in cui viviamo e l’ecologia. Affare fatto?

Parole di Elena Arrisico

Da non perdere