Bere il succo di aloe vera per dimagrire e mantenersi in forma

L’aloe vera è un alleato della dieta: oltre all’azione depurativa, il suo consumo velocizza il metabolismo e riduce il tessuto adiposo. Ecco cosa sapere sull'aloe vera da bere!

aloe vera

Foto unsplash | Jen

L’aloe vera è una pianta grassa le cui proprietà sono note da sempre, dalla medicina alla cosmetica e per dimagrire. Dalle foglie dell’aloe vera è possibile ricavare, infatti, due tipi di estratti: il succo condensato e il gel. Per perdere peso dobbiamo affidarci alla bevanda di aloe che grazie all’alto contenuto di collagene, riesce a ridurre il tessuto adiposo. Ma quanta aloe vera bere per dimagrire? Può tornare davvero utile per la perdita di peso questo tipo di bevanda? Scopriamo di più!

Aloe vera per sgonfiare la pancia e dimagrire

È proprio grazie alla sua capacità di ridurre il tessuto adiposo che l’aloe vera è sempre più utilizzata nella dieta. L’efficacia del succo di aloe vera per dimagrire è assicurata anche alle sue proprietà depurative e lassative, eliminando tossine e residui. In pratica, oltre a ripulire l’organismo, velocizza il metabolismo permettendo di bruciare il grasso corporeo più rapidamente e placare il senso di fame.

L’azione specifica del suo succo in questo caso è quella di rallentare lo svuotamento gastrico, dando all’apparato digerente più tempo per assimilare al meglio le proteine e i contenuti energetici dei cibi. Nella fattispecie, il collagene, contenuto naturalmente nell’aloe vera (motivo per cui è anche un toccasana contro l’invecchiamento cutaneo) è una proteina difficile da digerire, per cui l’organismo si vede costretto ad attingere alle riserve di energia contenute nei grassi e negli zuccheri. Ovviamente questa condizione non fa altro che allungare nel tempo la sensazione di sazietà, quindi il dimagrimento in generale è dovuto a queste due tipologie di azioni che ovviamente ci consentono di bruciare di più e mangiare meno spesso.

Come assumere l’aloe vera da bere

Il metodo di base per dimagrire grazie all’aloe vera è assumere questa pianta sotto forma di succhi e frullati che permettono di trarre beneficio dalle sue virtù e proprietà depurative e brucia grassi. Noi vi suggeriamo di provare la ricetta per il succo di aloe e limone fatto in casa.

Prendete un bicchiere d’acqua e un cucchiaio di gel di aloe vera. Per ottenere il gel, tagliare la pianta con un coltello facendo attenzione ad aprire la foglia e rimuovere con dell’acqua questa sostanza traslucida. Spremete il succo di un limone, mescolare e mettere sul fuoco in modo che tutto si amalgami bene e in modo che l’aloe si sciolga. Infine, aggiungete un cucchiaio di miele. Una volta tiepido, potete berlo.

In commercio è possibile trovare l’aloe vera da bere, quindi è l’ideale per chi preferisce optare per una bevanda già pronta. Quale comprare? Sicuramente la scelta è molto vasta, infatti è possibile reperire questo tipo di bevanda sia in farmacia che al supermercato. Potrete optare per una bevanda senza aromi, zuccheri o altri succhi, quindi privilegiare un succo puro di aloe.

Aloe vera: per quanto tempo assumere questa bevanda

Per quanto tempo assumere l’aloe vera? L’ideale sarebbe non superare i 3 mesi e di seguire le istruzioni di dosaggio giornaliero riportate sulla bevanda acquistata. È importante che siate coscienti del fatto che dovrete essere costanti nel consumo di questa pianta e che dovrete unire questo trattamento ad una sana alimentazione e a costante attività fisica.

Controindicazioni dell’aloe vera

L’assunzione di aloe vera per dimagrire è sconsigliata a chi soffre di ipotensione, ai bambini, alle donne in gravidanza e durante l’allattamento e il ciclo mestruale. Chi è in cura per problemi a carico del sistema cardiocircolatorio o assume diuretici, steroidi o farmaci che provocano carenza di potassio, deve consultare un medico prima di usare l’aloe vera per dimagrire. E comunque non bisogna abusarne, perchè può far andare sottopeso che può creare seri danni di salute.

In più dovete sempre tenere ben a mente che l’aloe agisce anche come lassativo e questo può causare disordini alimentari, per cui si consiglia di assumere il gel di questa pianta con moderazione e per brevi periodi di tempo.

Parole di Chiara Ricchiuti