Gli abiti di Vivienne Westwood compiono 25 anni! In arrivo due collezioni

Le nuove linee si chiamano “Made-to-Order” e “Couture 2021". Quest'ultima è stata realizzata con materiali sostenibili

Vivienne Westwood

Foto Getty Images | David M. Benett

Sono passati ormai 25 anni da quando la stilista britannica Vivienne Westwood ha svelato la collezione bridal nel 1995. È stata la prima creatrice di moda contemporanea a riproporre, in stile moderno, il corsetto e il faux-cul, elementi di sartoria che sembravano ormai sepolti in un tempo lontano.

Nel 1995, però, la collezione di abiti da sposa della Westwood diventa couture, tanto da essere parte integrante e fondamentale del suo atelier londinese. I vestiti della Westwood sono seducenti con un iconico tocco edgy, ma al tempo stesso eleganti, come il celebre “Cloud Dress” di Carrie Bradshaw nel film Sex & The City.

Foto Getty Images | Arnaldo Magnani 

Vivienne Westwood: una collezione è “green”

Dopo ben venticinque anni di creazioni bridal dallo stile inconfondibile, Vivienne Westwood ha svelato le nuove collezione di abiti da sposa: “Made-to-Order” e “Couture 2021”. Le nuove linee della stilista comprendono una retrospettiva degli abiti da sposa sfilati in passerella dal 1995 a oggi.

Gli abiti richiamano i momenti più significativi dell’archivio della designer e della sua evoluzione come couturière all’avanguardia (sia da un punto di vista stilistico che sartoriale). L’intera linea “Couture 2021” è stata realizzata a mano nell’atelier storico di Londra.

Gli abiti sono caratterizzati da corsetti in organza lurex o in pizzo, accompagnati da spacchi vertiginosi e ricami floreali. Immancabili gli amati strascichi grandiosi voluminosi in tulle e in satin double della stilista britannica.

Per quanto riguarda la collezione “Made-to-Order”, invece, la stilista ha scelto una selezione di look e accessori metamorfici da adattare a ogni gusto ed esigenza. Infatti, sono state realizzate dalle maniche rimovibili, delle cappe e persino dei corsetti Bagatelle (per un tipico abito da sposa Westwood).

I vestiti sono stati pensati in linea con la filosofia “green” della designer britannica: ciascun abito è creato con tessuti sostenibili e a basso impatto ambientale. All’interno della collezione della Westwood si vedono infatti materiali come il Peace Silk avorio, jacquard Tiny Star in poliestere riciclato e viscosa avorio certificata FSC (alternativa vegana alla seta).

Parole di Alanews