7 accessori di Natale che puoi ufficialmente indossare oggi

Il Natale si avvicina e ci vogliamo tutte sentire più festose: ecco 7 accessori natalizi che potete iniziare ad utilizzare da oggi per sentirvi più vicine a Babbo Natale

Look maglione natalizio renne

Maglione con le renne | Foto Shein

Il Natale è dietro l’angolo, l’aria delle feste inizia a farsi sentire davvero. Dopo aver decorato l’albero e magari aver già incartato qualche regalo, è giunto il momento di entrare davvero nello spirito natalizio cambiando il proprio guardaroba. Non c’è bisogno di vestirsi da folletto, basteranno pochi accessori per sentirsi pronte a far visita alla casa di Babbo Natale.

Ecco 7 accessori natalizi che possono ufficialmente entrare a far parte dei nostri look da oggi.

Lo charm di Natale

Non c’è niente di più semplice di un piccolo charm a tema natalizio da aggiungere al vostro bracciale preferito. Non è invadente e potrete indossarlo in qualsiasi occasione, anche in ufficio. 

Tra la sconfinata collezione proposta da Pandora si possono trovare il pupazzo di neve o il piccolo aiutante di Babbo Natale, la renna, ma anche Swarowski ha diverse proposte, tra cui un ciondolo a forma di fiocco di neve.

Il cappello rosso

Simbolo indiscusso di Babbo Natale è il cappello rosso, ma non serve osare tanto per essere natalizie. Un semplice, ma eloquente, cappellino di lana rosso saprà gridare al mondo “Il Natale è qui!”, senza attirare gli sguardi stupiti dei passanti. Vi terrà al caldo e vi farà sentire la magia della festa, soprattutto se il vostro cappello rosso avrà un bel pompon di pelo.

Maglione con le renne
Maglione natalizio con le renne | Foto Oysho

Il maglione natalizio

È diventato di gran moda negli ultimi anni e un po’ tutti i brand propongono la loro versione del maglione natalizio, quindi non ci sarà bisogno di cucirlo a mano (anche se lo renderebbe davvero unico) o di impazzire per cercarne uno di vostro gusto. 

Con tanta scelta, dall’orsetto di Ralph Lauren (come quello indossato da Chiara Ferragni) al più tradizionale con stampa nordica, potreste riuscire perfino a trovarne uno diverso per ogni giorno che vi separa al Natale, come un calendario dell’avvento umano.

Le calze di Natale (ma non per il camino)

La calza appesa al camino fa tanto Natale, soprattutto quando è piena di piccoli regalini o leccornie. Ma da oggi potreste anche pensare di far diventare più natalizie anche le vostre calze. Se siete appassionate di abiti e indossate i collant come una seconda pelle, un paio rosso con glitter dorati sarà perfetto. Mentre per chi preferisce il calzettone e lo stivale, ci sono stampe a pois, con gli sciatori, con i pupazzi di neve, i pacchi regalo, insomma: chi più ne ha più ne metta, sbizzarritevi.

Il cerchietto di Natale

Non pretendiamo certo che andiate in giro per i prossimi 15 giorni con in testa le corna della renna, ma un cerchietto è un ottimo accessorio da usare durante le feste. Basterà un nastro di velluto rosso, oppure uncerchietto con decorazioni di strass, per essere eleganti e festose.

In alternativa, se temete che le orecchie si congelino, ma non siete amanti del cappellino, un perfetto sostituto del cerchietto per Natale è lo scaldaorecchie.

Sciarpa natalizia

Cosa c’è di meglio che passeggiare guardando le luminarie appese, avvolte nella vostra calda sciarpa? La risposta è: una sciarpa natalizia. Per chi non vuole esagerare, una sciarpa scozzese è l’ideale, ma se l’occasione vi permette qualcosa di più stravagante non potete rinunciare a una sciarpa con renne e bastoncini di zucchero ricamati.

L’intimo natalizio

Se il vostro outfit è completo con sciarpa, cappello, maglione e ciondolo, vi manca una cosa sola: l’intimo natalizio. Anche in questo caso le possibilità sono molte, sia per chi preferisce della lingerie più elegante(magari un completo di pizzo rosso o blu), sia per le più sbarazzine, che potrebbero innamorarsi di un paio di slip con le renne

Parole di Elena Pavin

Mi chiamo Elena Pavin, classe 1994, ho conseguito il diploma artistico solo prima di scoprire di non voler fare l’architetto né la designer. Così ho cambiato radicalmente i miei piani: all’Università di Milano-Bicocca ho studiato giapponese e mi sono laureata in Comunicazione interculturale, ho terminato i miei studi diplomandomi alla Scuola di Giornalismo. Amante dell’arte, incuriosita dalle tendenze, fanatica dell’enogastronomia (tanto da decidere di diventare sommelier). Nel 2020 ho iniziato a collaborare con Alanews e Deva Connection