Natale 2016

Sophie Marceau rifiuta la Legion d’Onore per protesta [FOTO]

Sophie Marceau rifiuta la Legion d’Onore per protesta [FOTO]
da in Attrici, Attualità, Politica
Ultimo aggiornamento:

    Sophie Marceau ha rifiutato con fermezza e determinazione la Legion d’Onore per protesta nei confronti del Governo di Francois Hollande. Il clamoroso gesto di protesta dell’attrice, regista e sceneggiatrice francese protagonista di numerosi film di successo, come Braveheart e Il tempo delle mele 3, sta facendo il giro del web e del mondo. La Legion d’Onore è l’onorificenza più alta e ambita attribuita dalla Repubblica francese, ma la star del cinema internazionale ha rinunciato per un motivo politico nobile e ampiamente condivisibile che lei stessa ha spiegato sul suo profilo Twitter.

    L’ex moglie dell’attore Christopher Lambert e mamma vip di due figli ha contestato pubblicamente la scelta del Governo Hollande di consegnare la Legion d’Onore alcune settimane fa al principe ereditario e primo ministro dell’Arabia Saudita, Mohammed ben Nayef, rappresentante di una monarchia accusata di gravi violazioni dei diritti umani.

    Sophie Marceau rifiuta la Legion d'onore per protesta contro il principe saudita

    Una scelta che era stata motivata così dall’Eliseo: “La più alta onorificenza della Francia è stata attribuita a Ben Nayef per tutti i suoi sforzi nella regione e nel mondo nella lotta contro il terrorismo e l’estremismo”. Una scelta che aveva subito scatenato aspre polemiche politiche e durissime reazioni anche in Rete. Ora la diva del cinema francese, che è una grande attivista per i diritti umani, ha giustamente rifiutato questa onorificenza e sul suo profilo social ha cinguettato: “Legione d’onore al principe ereditario saudita; 154 esecuzioni l’anno scorso nel suo paese.

    Ecco perché ho rifiutato la legione d’onore”.

    Il tweet di Sophie Marceau

    I francesi hanno apprezzato il gesto di Sophie Marceau, mentre, il Governo Hollande ha collezionato un’altra magra figura…

    386

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttriciAttualitàPolitica

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI