Olimpiadi di Londra 2012: ginnaste azzurre, un settimo posto che vale una vittoria [FOTO]

Olimpiadi di Londra 2012: ginnaste azzurre, un settimo posto che vale una vittoria [FOTO]
da in Dieta E Fitness, Sport
Ultimo aggiornamento:

    La ginnastica artistica è una disciplina affascinante e suggestiva, guardiamo volteggiare gli atleti in aria e ci chiediamo come fanno! La squadra italiana di ginnastica artistica, composta da Carlotta Ferlito, Elisabetta Preziosa, Vanessa Ferrari, Erika Fasana e Giorgia Campana, si è posizionata al settimo posto su otto, un piazzamento che vale una vittoria. Le nostre campionesse sono le protagoniste del docu-reality “Ginnaste Vite Parallele” in onda su MTV.

    Le atlete italiane specializzate in ginnastica artistica che hanno partecipato al reality sono Carlotta Ferlito,Elisabetta Preziosa, Alessia Scantamburlo, Giulia Leni, Eleonora Rando, Jessica Mattoni e Sara Ricciardi. Purtroppo alcune ragazze sono rimaste fuori dai giochi olimpici ma avranno modo di riscattarsi nei prossimi anni e soprattutto a Rio 2016, le prossime olimpiadi che si svolgeranno in Brasile.

    La nazionale italiana formata da Vanessa Ferrari, Carlotta Ferlito, Elisabetta Preziosa, Erika Fasana e Giorgia Campana ha conquistato un punteggio totale di 167.930 (Volteggio 42.366; Parallele 41.666; Trave 41.999; Corpo Libero 41.899). In finale insieme all’Italia c’erano Stati Uniti, Russia, Cina, Romania, Gran Bretagna, Giappone e Canada, squadre fortissime che sono famose per i successi nel mondo della ginnastica. Alla fine il podio è stato abbastanza scontato: l’oro è andato agli Stati Uniti con un punteggio di 183.596, l’argento alla Russia con 178.530 punti e il bronzo alla Romania con 176.414 punti. L’Italia non si qualificava da parecchi anni, è la prima vera finale olimpica in epoca moderna e con questa nuova formula. L’allenatore della squadra azzurra, Paolo Pedrotti, ha dichiarato: “La finale a squadre per noi valeva già una medaglia”.

    Carlotta Ferlito ha dichiarato: “Il pubblico esultava talmente tanto all’uscita dei parziali USA da non permetterci di trovare la concentrazione. Sono soddisfatta della mia prestazione. Ho aperto entrambe le prove di squadra, domenica in qualifica con la parallela ed oggi al corpo libero.

    L’altra volta ero stata presa da una crisi di pianto, nel warm up, sentivo la grande responsabilità dell’esordio sugli staggi, proprio l’attrezzo che mi è meno congeniale. Questa sera invece sono entrata più rilassata, anche perché preferisco gareggiare tardi. I muscoli, rispetto al mattino, sono più svegli, più caldi”. Vanessa Ferrari aggiunge: “Stavo lì tranquilla a fare le mie parti artistiche, quasi mi ero dimenticata di stare alle Olimpiadi. Poi è arrivato il boato sul risultato di un’americana e mi sono ricordata dov’ero”.

    Ieri si sono difesi bene anche gli uomini con Enrico Pozzo e Paolo Ottavi, gli eredi del campione Igor Cassina, che adesso fa il commentatore di Rai2. La ginnastica artistica torna ad essere protagonista anche oggi con la finale individuale All Around in cui scenderanno in pista Vanessa Ferrari e Carlotta Ferlito, l’appuntamento è dalle 17:30 (ora italiana) in poi. Il 7 agosto, dalle 17:20 (sempre ora italiana)Vanessa Ferrari cercherà il podio anche nella finale di corpo libero.

    In bocca al lupo alle nostre giovani e bravissime ginnaste!

    510

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Dieta E FitnessSport Ultimo aggiornamento: Venerdì 03/08/2012 10:12
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI