Natale 2016

L’aceto di mele come alleato di bellezza e salute

L’aceto di mele come alleato di bellezza e salute
da in Alimentazione, Bellezza, Benessere, Cura Capelli, Cura Corpo, Pelle
Ultimo aggiornamento:

    Aceto di mele virtu

    A lungo sottovalutato, l’aceto di mele non è un prodotto che nelle case, e sulle tavole degli italiani sia molto presente, anzi. Come condimento, gli viene di gran lunga preferito sia l’aceto di vino che il prelibato aceto balsamico di Modena (un prodotto gastronomico unico nel suo genere, giustamente apprezzato). Come alleato di bellezza, giusto qualche fanciulla lo utilizza per il lavaggio dei capelli nel risciacquo finale, perché sono note le sue proprietà lucidanti. Ma l’aceto di mele non è solo questo, si tratta, come scopriremo, di un vero e proprio elisir di salute, oltre che di bellezza, che tutti noi dovremmo imparare a conoscere e ad utilizzare a 360°. Vediamo, intanto, quali preziose sostanze contiene.

    Intanto, spieghiamo come si ottiene questa magica e profumata pozione. In pratica, come tutti gli aceti, altro non è che il prodotto della fermentazione del succo di mela fresco (in botti di legno) che diviene sidro, a cui vengono infine aggiunti dei batteri “buoni” che lo trasformano in aceto. Di gusto più delicato rispetto all’omologo di vino, dotato di un ottimo aroma fruttato e duna percentuale di acidità bassa, pari al 5%, questo liquido contiene tantissime preziose sostanze, ad esempio è ricco di minerali fondamentali per il nostro organismo. Potassio in gran concentrazione, ma anche calcio, magnesio, ferro, fluoro, rame e sodio lo rendono eccezionale per grandi e piccini, ma ugualmente straordinaria è la ricchezza in vitamine dell’aceto di mele. Acido acetico, pectina, vitamine C, B1, B2, B6, E e anche una buona dose di fibre, fanno di questo semplice condimento, usato fin dai tempi più remoti (già greci e romani lo producevano) una miniera d’oro di sostanze antiossidanti e antibatteriche. Vediamone gli usi per la nostra salute e il nostro benessere.

    Come anticipato, l’aceto di mele ha una potente azione battericida, di conseguenza, è eccellente per aiutare l’organismo a difendersi dai germi contenuti nel cibo potenzialmente pericolosi (come l’Escherichia Coli e la Salmonella). Ne basta mezzo cucchiaino diluito in acqua prima di un pasto o un po’ di più come condimento su verdure o carni per creare un bello scudo al nostro delicato intestino, di cui viene anche favorita la motilità. Il suo alto contenuto in potassio, lo rende ottimo contro gli indurimenti articolari e i dolori reumatici. Per contrastarli potrete semplicemente bere un cucchiaino di aceto di mele diluito in un bel bicchiere d’acqua dolcificata con un po’ di miele, tutti i giorni, e in pochi mesi i depositi di calcio che induriscono articolazioni e vasi sanguigni si scioglieranno. Inoltre, se soffrite di gastrite, meteorismo, alito cattivo, disturbi digestivi e costipazione, problemi intestinali (come stitichezza e diarrea), l’aceto di mele usato come condimento tutti i giorni vi darà una mano (santa e naturale) per rimettervi in forma. Inoltre, la sua azione brucia-grassi lo rende anche un buon alleato in caso di diete dimagranti.

    Pare sia efficace anche per contrastare disturbi ai reni (inclusi i calcoli), emicrania e insonnia e anche stomatiti e mal di gola. In caso abbiate infezioni alla bocca di varia natura (gengiviti, placche, afte eccetera), un bel gargarismo con acqua e un cucchiaino di aceto di mele vi disinfetterà il cavo orale in modo profondo ed efficace, agevolando il processo di guarigione.

    Veniamo all’uso dell’aceto di mele in cosmetica, i cui benefici sono da tempo noti. Per quanto riguarda la cura della pelle e dei capelli, infatti, è proprio un toccasana. Come anticipato in apertura di articolo, l’uso di questo prodotto per sciacquare la capigliatura è spesso consigliato, in genere perché si pone l’accento sul fatto che abbia un effetto lucidante. Ma l’aceto di mele non solo dona brillantezza alla chioma, ma preserva la salute del cuoio capelluto. Frizionarlo sulla cute aiuta a ripristinare il ph naturale della pelle e favorisce la crescita dei capelli, mantenendo in salute il bulbo pilifero, inoltre contrasta la formazione di forfora. Per quanto riguarda la pelle del corpo, risulterà morbida e vellutata se aggiungeremo all’acqua del nostro bagno un bicchiere di aceto di mele. Per un peeling naturale della cute del viso, invece, potrete mescolare un cucchiaino di aceto di mele e dell’argilla bianca (diluita in poca acqua tiepida) in modo da creare una “pappetta” abbastanza fluida da applicare come maschera. Va tenuta con della semplice carta da cucina sopra, per una posa di 20 minuti. Dopodiché dovrete solo risciacquare. E’ un’ottima soluzione anche per chi abbia delle macchie scure da schiarire.

    Per conoscere le virtù di altri comuni prodotti naturali che tutti abbiamo in casa, leggete anche i seguenti articoli:
    Olio d’oliva alleato di bellezza, come usarlo per ricette cosmetiche fai da te
    I mille usi del bicarbonato di sodio
    Pulizia viso: latte detergente fai da te a base di maionese
    Capelli: impacchi di miele, olio e frutta

    1060

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneBellezzaBenessereCura CapelliCura CorpoPelle

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI