Isis, maltrattamenti e violenza sulle donne che non si coprono

Isis, maltrattamenti e violenza sulle donne che non si coprono
da in Cronaca, Violenza sulle donne
Ultimo aggiornamento:
    Isis, maltrattamenti e violenza sulle donne che non si coprono

    Le donne che non indossano abiti che coprono completamente il corpo subiscono agghiaccianti e terribili violenze e maltrattamenti nello Stato Islamico. Le donne musulmane sono costrette ad indossare il jilbab per non subire l’ultima barbarie dei guardiani dell’Isis: il biter o anche denominato clipper. E’ uno strumento meccanico con denti di ferro che viene applicato al seno nudo della donna. I denti di ferro di questa specie di tagliola si ficcano in profondità nella carne causando dolori atroci e strazianti.

    E’ un nuovo strumento di punizione dei terroristi dell’Isis nei confronti di tutte coloro che non indossano il jilbab, che consente di coprire tutto il corpo compreso gli occhi della donna, oppure nei confronti di quelle donne che non si fanno accompagnare dagli uomini quando escono di casa. L’ultima follia dell’Isis è stata raccontata nei minimi dettagli dalla 22enne Fatima che è fortunatamente riuscita a sfuggire da Mossul dopo diversi tentativi falliti e ha rivelato le ultime e brutali punizioni dei miliziani dello Stato Islamico. La giovane mamma è scappata dalla città irachena, capoluogo del governatorato di Ninawa, anche perché i suoi figli stavano morendo di fame.

    LEGGI LA STORIA DELLE DONNE CURDE E MUSULMANE IN LOTTA CONTRO L’ISIS

    Le violenze contro le donne stanno aumentando di giorno in giorno e i maltrattamenti sono sempre più sadici e terribili.

    E’ molto difficile e molto pericoloso fuggire da Mossul, ma lei fortunatamente è riuscita a raggiungere il villaggio di Mabrouka situato vicino ai campi di Ras al-Ayn controllati dai curdi. “Il biter è diventato un incubo per noi – ha asserito Fatima – Mia sorella è stata punita così duramente lo scorso mese perché aveva dimenticato i guanti a casa. Un mese dopo l’uso di questo strumento di metallo, i lividi e le cicatrici sono ancora visibili sul suo braccio”.

    GUARDA L’INTERVISTA A VERONICA LATTUADA SUL FENOMENO DELLE SPOSE BAMBINE

    Una testimonianza shock e terribile che sta facendo inorridire l’opinione pubblica mondiale.

    422

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaViolenza sulle donne Ultimo aggiornamento: Giovedì 25/02/2016 15:15
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI