Natale 2016

I sintomi del primo mese di gravidanza per capire se sei davvero incinta

I sintomi del primo mese di gravidanza per capire se sei davvero incinta
da in Disturbi Gravidanza, Gravidanza, Mamma, Salute E Benessere
Ultimo aggiornamento:

    Sintomi gravidanza primo .mese

    C’è un bambino in arrivo? A quante donne, in sospetto di gravidanza, sarà capitato di domandarsi se quei sintomi strani, quei segnali nuovi inviati dal loro corpo fossero proprio inequivocabilmente determinati da una nuova vita in formazione nel loro utero? Perché per quanto avvedute si possa essere, e per quanto si conosca alla perfezione la biologia femminile, quando una donna resta incinta per la prima volta sperimenta su di sé cose che ha già sentito raccontare o letto nei libri, ma che riconoscere correttamente può non essere così automatico. Anche perché subentrano le caratteristiche individuali, per cui ogni gravidanza è un fatto unico e a sé stante.

    Tuttavia, esistono effettivamente alcuni sintomi tipici che in genere si presentano tutti insieme (o almeno alcuni di essi) proprio all’inizio di una gestazione, fin dalle primissime settimane, e che perciò possono farci sospettare di essere rimaste incinte. Parliamo ovviamente del primo mese, quello in cui l’ovulo fecondato va ad annidarsi nell’utero, dando luogo a tutte quelle incredibili trasformazioni che porteranno, nel giro di nove mesi, alla completa formazione di un nuovo essere umano. Ecco i sintomi a cui dovete fare attenzione per capire se state per diventare mamme, e in caso li riconosceste su di voi, la prima cosa da fare sarà acquistare un test di gravidanza in farmacia. In seguito, se questo risultasse positivo, si renderà necessaria una visita dal ginecologo per conferma.

    Assenza del ciclo mestruale: nonostante sia il primo segnale di una gravidanza in atto, esso finisce per essere è significativo solo in caso di mestruazioni sempre regolari, diversamente bisognerebbe attendere ad un secondo “salto”.

    Seno gonfio e dolente: questo è un sintomo che si manifesta proprio subito, fin dalle prime settimane, ed è dovuto all’ormone della prolattina. Il seno diventa turgido come prima delle mestruazioni e i capezzoli dolenti al tatto. Anche in questo caso, associato all’assenza di ciclo può creare un valido sospetto.

    Stanchezza: sonnolenza e senso di spossatezza sono sensazioni tipiche dell’inizio di una gravidanza, dovute a motivi ormonali. Se associate gli altri sintomi possono mettere davvero sull’allarme la donna.

    Nausea: tipico sintomo di gravidanza che compare subito per via dell’aumento nel sangue dell’ormone progesterone. La caratteristica di questo malessere è che si manifesta al mattino e a digiuno, con o senza vomito associato.

    Aumento dello stimolo alla minzione: far pipì più spesso è un sintomo non sempre indicativo ma presente in molti casi.

    Perdite bianche: capita a molte donne di avere delle perdite bianche all’inizio di una gravidanza, dovute all’azione degli estrogeni. A volte queste perdite si protraggono per tutta la gravidanza.

    599

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Disturbi GravidanzaGravidanzaMammaSalute E Benessere

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI