Gravidanza: l’importanza della Vitamina D

da , il

    La gravidanza: un momento speciale per ogni donna, un momento importante in cui si rende assolutamente necessario prendersi cura di se stesse, del proprio benessere e della salute del proprio bambino. In particolare, bisogna curare il più possibile l’alimentazione.

    Nel periodo della gravidanza, è necessario aumentare l’apporto di Vitamina D. Il fabbisogno giornaliero di Vitamina D si aggira intorno ai di 10 µg.

    La Vitamina D è necessaria al feto per sviluppare lo scheletro. Se la dieta quotidiana non contiene una quantità sufficiente di calcio, può essere dannoso sia per il feto, che per la madre, soprattutto quando si tratta di una donna in età molto giovane, ovvero inferiore ai 20 anni, il cui scheletro non è ancora giunto alla maturità.

    Ma quali sono gli alimenti che contengono in maggior misura Vitamina D? La Vitamina D si trova nel pesce (tipo salmone e aringa), nel fegato, nelle uova, nel latte e nel burro. Nel caso di mamme vegetariane o vegane, è assolutamente necessario sostituire questi alimenti con una quantità sufficiente di vegetali contenenti calcio. Tra i più ricchi di questo minerale: tofu, legumi, cereali integrali, ortaggi verdi, sesamo e mandorle.