Natale 2016

Christian Louboutin vince contro YSL e si aggiudica il copyright della “suola rossa” [FOTO]

Christian Louboutin vince contro YSL e si aggiudica il copyright della “suola rossa” [FOTO]
da in Moda, Primo Piano, Scarpe, Scarpe con tacco
Ultimo aggiornamento:

    La querelle tra Christian Louboutin e Yves Saint Laurent arriva finalmente ad una conclusione: i giudici hanno infatti dato ragione a Louboutin che da tempo portava avanti la sua battaglia legale per rivendicare il diritto sulla famosa “suola rossa” che contraddistingue le sue scarpe da sempre. La suola rossa però, era anche il leitmotiv collezione Cruise 2011 firmata da YSL in cui erano stati presentati 11 modelli di scarpe con la suola rossa. Effettivamente quando vediamo una scarpa con la suola rossa non possiamo fare a meno di associarla a Christian Louboutin ma ci chiediamo se un colore possa essere diritto esclusivo di un solo stilista. Come dire che il rosso Valentino può essere usato solo dallo stilista e non da altri. Evidentemente è proprio così secondo i giudici.

    Louboutin ora, dopo il parere favorevole dei giudici, può aggiudicarsi il copyright delle scarpe con la suola rossa. Il giudice Josè Cabranes, ha deciso che la suola rossa, “quando è applicata a una scarpa di colore differente, ha finito per identificare e distinguere” il brand Louboutin: ed ecco che quindi, come un logo, la suola rossa appartiene solo al designer. La strana sentenza del giudice consente però anche agli altri designer di colorare di rosso la suola di una scarpa, ad una condizione, ovvero che anche il resto della scarpa sia rosso!

    La guerra di avvocati tra Christian Louboutin e Yves Saint Laurent non si è placata per parecchi mesi. Come saprete la maison Louboutin aveva citato in giudizio Yves Saint Laurent per aver prodotto delle scarpe con la suola rossa, marchio di fabbrica del genio dello stilista francese. Al banco degli imputati la collezione Cruise 2011 dove troviamo scarpe davvero molto simili a quelle create da Louboutin. Gli avvocati delle due maison si sono spesso incontrati negli ultimi tempi, ribadendo le posizioni e le ragioni del loro assistiti. “A meno che non si viva in una caverna, i consumatori riconoscono alla prima occhiata una suola rossa come quella di Louboutin. Non stiamo dicendo un rosso qualunque ma quel particolare tono di rosso che Christian utilizza per colorare le suole delle sue creazioni. Non stiamo dicendo un qualunque rosso burgundy, rosso arancio e nemmeno rosa.

    Louboutin non possiede un rosso diverso ma solo il suo. E a chi ci chiede se esistesse una differenza fra quel rosso e il rosso delle scarpe di Yves Saint Laurent, noi diciamo erano dannatamente simili”.

    “Louboutin ha creato uno dei marchi iconici del ventunesimo secolo – ha detto l’avvocato Harley Lewin che difende Louboutin-. Ha trasformato un oggetto per camminare in una cosa bella”. Ed in effetti come dargli torto? Le scarpe con la suola rossa ormai sono un pezzo iconico del guardaroba di ogni donna. Christian Louboutin ha così citato in giudizio Yves Saint Laurent: lo stilista vorrebbe vedere riconosciuto il diritto di brevetto sul colore della suola, un rosso definito dallo stesso “Rosso Cina” ma una prima sentenza aveva decretato che non è possibile depositare alcun copyright sui colori. “La richiesta di Louboutin getterebbe una nube rossa su tutta il settore dell’industria, bloccando l’attività degli altri calzaturieri, mentre lui usa tutta la tavolozza” riportava la motivazione della sentenza. Il giudice aveva inoltre detto che una “limitazione sull’uso dei colori non può essere applicata nel settore della moda, basato sulla creatività”. Sarebbe infatti come privare tutti gli altri stilisti della possibilità di utilizzare un particolare tipo di rosso, proprietà esclusiva dello stilista francese. Voi cosa ne pensate della questione? Da che parte state?

    672

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ModaPrimo PianoScarpeScarpe con tacco

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI