Katia Ricciarelli: ‘Cosa mi manca? Un figlio. Dopo l’aborto sono stata punita’

Pubblicato da Redazione Venerdì 6 luglio 2018

Katia Ricciarelli confessa cosa le manca di più nella vita: ‘Un figlio’. La cantante lirica è ospite di Belve, il programma condotto da Francesca Fagnani in onda il venerdì sera alle 22.45 su Nove. Nella puntata del 6 luglio 2018 la Ricciarelli racconta episodi importanti che ha vissuto. ‘Qual è stato il suo amore più profondo?’, chiede la conduttrice. ‘Ho amato più profondamente Carreras’ (il tenore, ndr). In merito al figio, dichiara: ‘Ho capito che se non è venuto doveva essere così. L’accanimento che c’è, a volte, non va bene perché poi i rapporti si rovinano’. Il racconto, poi, si sposta su quando Katia ha deciso di abortire, l’episodio risale ai tempi del fidanzamento con Pippo Baudo: ‘Prima di sposarsi rimase incinta di Pippo, che la convinse ad abortire. Perché?’ ‘Perché evidentemente pensava che fosse ancora presto, eravamo appena fidanzati. E poi sono stata punita, è giusto così’. ‘E’ una cosa che rimprovera più a se stessa o più a lui?’, incalza la giornalista; ‘A nessuno dei due’, risponde Ricciarelli, ‘anche questo fa parte del destino’.