Riconoscere pesce fresco

Come capire se il pesce è fresco: una guida per l'acquisto

Riconoscere pesce fresco

Guida per riconoscere pesce fresco

Per capire se il pesce è fresco occorre considerare una serie di elementi che vanno dall’odore alla consistenza delle carni. Il pesce si può definire fresco soltanto se appena pescato e se non ha subito alcun tipo di lavorazione per prolungarne la conservazione. Capire se il pesce è fresco non è semplice. Capita spesso infatti di trovarci davanti al banco del pescivendolo e non sapere letteralmente che pesci prendere. Ecco quindi un’utile guida per riconoscere il pesce fresco da quello congelato o surgelato. Foto di topsynette

Riconoscere il pesce fresco

Riconoscere pesce fresco

L’odore del pesce dovrebbe essere tenue e gradevole e, se il pesce è di mare, anche salmastro. In ogni caso l’odore non dovrebbe essere acro o tendente all’acido. Un ulteriore elemento da considerare è la consistenza del corpo che deve possedere una certa rigidità. Da evitare invece il pesce molle e flaccido. Gli occhi del pesce devono essere vivi, brillanti, turgidi e non incavati. Da sconsigliare quelli con occhi opachi, infossati o pupille grigie. Foto di jenny downing

Capire se il pesce è fresco

Capire se pesce è fresco

Altro elemento da considerare sono le branchie che devono essere chiuse e con lamelle rosse o rosate. La pelle del pesce deve essere lucida e brillante con squame ben aderenti al corpo. Altra caratteristica del pesce fresco è l’elasticità delle carni che devono essere anche sode e di colore brillante. Altro indicatore della freschezza del pesce è la presenza di piccole tracce di sangue vicino al ventre o alle branchie.
Foto di Paola Sucato

Riconoscere il pesce fresco dopo l’acquisto

Riconoscere pesce fresco dopo l'acquisto

Dopo aver acquistato il pesce potete controllare se è fresco da alcuni elementi. In questo modo potrete cambiare il supermercato o il pescivendolo che vi ha venduto pesce non fresco. Anzitutto le carni devono essere sode e staccarsi con difficoltà dalla lisca centrale. Le branchie devono avere un colore rosso e un odore salmastro. Se il pesce non è fresco, infatti, tendono ad ingiallirsi e assumono un odore acre. Infine il pesce fresco contiene molti liquidi che ovviamente rilascia durante la cottura. Prestate quindi molta attenzione anche a questo elemento. Foto di jpellgen

Parole di Carmela Giglio

Carmela Giglio è stata una collaboratrice di Pourfemme dal 2013 al 2017, occupandosi principalmente di cucina e ricette.

© 2005-2022 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Pourfemme, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.