Vellutata di finocchi

Vellutata di finocchi

  • default-difficolta
  • default-
  • 1 Persone
  • n.d.

Vellutata di finocchi

La vellutata di finocchi è un perfetto piatto invernale o autunnale. Accompagnatela con dei crostini di pane tostati che serviranno a dare croccantezza e maggiore consistenza al piatto. Potete servire la vellutata di finocchi a pranzo o a cena e condirla a piacere con parmigiano grattugiato, spezie o erbe aromatiche a scelta. La preparazione del piatto è molto semplice: pulite i finocchi, fateli cuocere in padella fino a farli diventare morbidi e poi frullateli per ottenere una consistenza cremosa. Se preferite potete anche realizzare qualche variante; ad esempio potete aggiungere al piatto una patata lessa frullata che servirà a rendere la vellutata più cremosa.

Ingredienti

  • Finocchi 450 gr
  • Brodo vegetale o acqua calda 100 ml
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Scalogno tritato 25 gr
  • Panna fresca liquida 25 ml
  • Sale e pepe q.b.

Preparazione

  1. Per preparare la vellutata di finocchi, iniziate con il brodo vegetale oppure mettete a scaldare un po’ di acqua. Lavate i finocchi sotto l’acqua corrente fresca e puliteli eliminando il gambo verde e la parte inferiore. Tagliate i finocchi a fettine sottili e tritate anche lo scalogno.

  2. In una padella fate scaldare un po’ di olio extravergine di oliva, aggiungete lo scalogno tritato e fatelo rosolare per circa 10 minuti. Unite anche i finocchi e fateli saltare per circa 7-9 minuti. Aggiustate di sale e pepe e aggiungete il brodo vegetale o l’acqua calda.

  3. Fate cuocete i finocchi per altri 10 minuti o fino a quando saranno diventati morbidi. A questo punto, potete aggiungere qualche spezia o erba aromatica a piacere. Frullate i finocchi ormai morbidi fino ad ottenere una crema e filtratela con un colino. Versate la crema nel tegame e aggiungete la panna fresca liquida facendo addensare per circa 5 minuti.

Consigli

Servite la vellutata appena pronta con dei crostini di pane. Se preferite potete condire la vellutata con un po’ di parmigiano grattugiato o qualche spezia o erba aromatica a scelta.

Parole di Carmela Giglio

Da non perdere