Spinaci stufati

Spinaci stufati

  • facile
  • 2 ore
  • 8 Persone
  • 62/porzione

Vi ricordate di Braccio di Ferro e delle sue lattine piene di spinaci? Se anche volete avere subito forza a disposizione come lui e soprattutto volete delle verdure cotte e sane, pronte all’uso provate gli spinaci stufati, è una normale conserva sotto vetro che però non è piena di calorie come funghi e pomodori sott’olio, per questa ricetta useremo solo spinaci e sale, io ho intenzione di provarli al più presto, è troppo comodo avere delle verdure light pronte all’uso e per giunta fatte in casa. Gli spinaci stufati li potete servire al naturale scaldati con un pochino di olio, oppure inserirli in altre ricette!

Ingredienti

  • Spinaci 3 kg
  • Sale
  • Bicarbonato 1 pizzico

Preparazione

  1. Mondate gli spinaci, togliete le radichette e le parti rovinate e poi lavatele accuratamente sotto l'acqua fredda. Mettete sul fuoco una pentola con 200 ml di acqua e un cucchiaio di sale, portate a bollore e unite gli spinaci, mescolate e cospargete con un pizzico di bicarbonato. Fate sobbollire per 3 minuti.

  2. Togliete la pentola dal fuoco, mettete il coperchio e immergetela in una bacinella piena di acqua fredda, fate scorrere l'acqua nella bacinella finchè gli spinaci si saranno raffreddati. Nel frattempo portate a bollore un'altra pentola con due litrri di acqua e un cucchiaino di sale grosso.

  3. Scolate gli spinaci e trasferiteli in dei vasetti puliti e asciutti, copriteli con l'acqua salata che avete preparato fino ad un centimetro dal bordo. Chiudete i vasetti ermeticamente e metteteli in una pentola, copriteli con acqua e portate lentamente a bollore e fate sobollire con il coperchio per 90 minuti per sterilizzare il tutto. Fate raffreddare i vasetti nell'acqua, scolateli, asciugateli e conservateli in un luogo fresco e buio.

Consigli

Potete usare questi spinaci sia come contorno che per impreziosire minestroni e zuppe.  

Foto di Smit / Shutterstock.com

Parole di Serena Vasta

Da non perdere