Insalata di riso rosso

Insalata di riso rosso

  • facile
  • 50 minuti
  • 4 Persone
  • n.d.

La ricetta dell’insalata di riso rosso è ottima per realizzare un primo piatto estivo, gustoso e colorato. L’insalata fredda di riso rosso, infatti, è estremamente leggera e perfetta nelle giornate calde. Avete mai provato il riso rosso integrale? E’ un riso ricco di sali minerali, vitamine, ferro e fibre. Ne verrà fuori in piatto aromatico e profumato che non ha bisogno di troppi ingredienti per essere insaporito. Noi vi proponiamo la versione dell’insalata di riso rosso con verdure ricca, nutriente e perfetta per tutta la famiglia.

Ingredienti

  • 340g di riso rosso
  • 1 mazzetto di rucola
  • 250g di pomodorini
  • 150g di mais
  • q.b. olio extravergine di oliva
  • q.b. sale
  • q.b. basilico

Preparazione

Consigli

Se avete un pò di tempo, lasciate insaporire l’insalata di riso rosso in frigorifero per circa mezz’ora prima di gustarla.

Varianti

Le ricette con il riso rosso sono facili da realizzare. Infatti, oltre alla nostra versione vegetariana, vi consigliamo di provare l’insalata di riso rosso con il pesce, ad esempio l’insalata di riso rosso con il tonno, più ricca di sapore, ma ugualmente sana ed equilibrata.

Conservazione

La cottura del riso rosso richiede un po’ di tempo, ma questa insalata ha il vantaggio di poter essere preparata in anticipo e conservata in frigo con della pellicola trasparente per 2/3 giorni.

Curiosità

ll riso rosso è una varietà di riso orientale che viene coltivata soprattutto in Tailandia e in Indonesia, ma attualmente è coltivato anche nella Pianura Padana. Si tratta di un riso a chicco lungo di colore rosso scuro, normalmente di tipo integrale, spesso da coltivazione biologica, che richiede tempi di cottura più lunghi rispetto al riso raffinato ma che ha il vantaggio di contenere più fibre e sali minerali. E’ un alimento povero di grassi e fonte di carboidrati e di proteine vegetali.

Vini da abbinare

Per l’abbinamento con questa insalata fredda di riso rosso preferite un vino bianco secco e sapido, ad esempio gli Chardonnay. Tuttavia, possono andar bene anche vini rosati o rossi leggeri e morbidi.

Foto di Tanya

Parole di Elvira Pignieri

Da non perdere