Calamarata napoletana

  • facile
  • 1 ora
  • 4 Persone
  • 860/porzione

calamarata La calamarata è un ottimo primo piatto tipico della tradizione culinaria campana. Un tipo di pasta a forma di anelli che viene servita con sugo raffinato di calamari. Esistono moltissime varianti per la ricetta della calamarata, ed oggi vi propongo una versione con i pomodori passati al forno ed un soffritto preparato con calamari freschi. La calamarata è il piatto ideale per un pranzo in famiglia oppure tra amici amanti delle portate a base di pesce.

Ingredienti

  • Pasta 400 gr qualità calamarata
  • calamari 700 gr
  • Vino bianco quanto basta
  • Zucchine 300 gr
  • Aglio 1 spicchio
  • Prezzemolo quanto basta
  • Olio quanto basta
  • Sale a piacere
  • Pomodori 300 gr
  • Origano quanto basta

Preparazione

  1. Tagliate i pomodori e girateli verso l’alto, aggiungendo su ogni metà un pizzico di sale, origano e olio extra vergine di oliva. Mettete in forno a 100 gradi per un paio di ore. Intanto pulite i calamari e fateli a rondelle, passateli in padella con un soffritto di aglio, un filo di olio e a piacere del peperoncino. Sfumate tutto con una spruzzata di vino bianco secco e lasciate cuocere, a fuoco basso e senza farli indurire

  2. In una pentola versate la calamarata in acqua bollente e salate. Nella padella antiaderente dove avete fatto cuocere i calamari, una volta evaporato il vino, aggiungete i pomodori e le zucchine svuotate a rondelle. Fate saltare per qualche minuto e poi insaporite con prezzemolo tritato e sale

  3. Scolate la pasta al dente e fatela mantecare in padella con il resto degli ingredienti, in modo da ottenere un composto uniforme e servite caldissimo, guarnendo i piatti con un pizzico di prezzemolo tritato lungo i bordi

Consigli

Ottimo accostamento per la calamarata è un vino bianco delicato, ma anche qualche rosso tipico campano un po’ più corposo.  
Foto da: buttalapasta.it  

Parole di Luca Vecchio

Da non perdere