Tradimento: quando è giusto perdonare?

Come comportarsi davanti a un tradimento? Bisogna perdonare in nome dell’amore, concedendo un’altra chance oppure è meglio lasciar perdere? Oggi cerchiamo di interrogarci su questo tema parlando dei sentimenti e degli stati d’animo che generano il perdono.

perdono

In amore il perdono è importante ma ci sono dei limiti, comportamenti che proprio non si possono tollerare. Quali sono?

 
Secondo Francesco Aquilar, responsabile della scuola di Psicoterapia cognitiva di Napoli, il limite alla sopportazione lo dettano esclusivamente le nostre emozioni.

 
Nel momento in cui ci proponiamo di dare un’altra chance al partner che ci ha fatto soffrire, o ci ha tradito, dobbiamo come prima cosa analizzare il nostro stato d’animo.

 
Se le emozioni prevalenti sono la rabbia e il rancore è meglio lasciar perdere, se siamo ben disposte a ricominciare invece c’è la speranza di un perdono effettivo.

 
Compiere una scelta in disaccordo con sé stessi potrebbe trasformarsi in un mare di ripicche, rimproveri e ricatti che distruggerebbero alla lunga la coppia . Meglio aspettare qualche giorno e prendere una decisione più ragionata, senza affrettare i tempi. A bocce ferme, ragionare sarà più facile.

 
Foto: www.goasksuzie.com

Parole di Ritana Schirinzi