Musica: il 22 aprile a Roma il Nat Geo Music Live

Si terrà il 22 aprile a Roma, al Circo Massimo, il concerto di Nat Geo Music Live dedicato alla Giornata Mondiale della Terra. Un evento importante e gratuito che vedrà protagonisti anche Pino Daniele e i Morcheeba

Pino Daniele

ANSA/CESARE ABBATE

Il prossimo 22 aprile si terrà un grande ed importante evento a Roma. Si tratta del concerto Nat Geo Music Live giunto alla sua terza edizione. Un evento completamente gratuito che viene organizzato da Nat Geo Music (canale 710 di Sky) in occasione dell’Earth Day, la Giornata Mondiale della Terra. Ogni anno questo concerto ospita grandi personaggi della musica. Questa edizione vedrà salire sul palco Pino Daniele e il gruppo inglese dei Morcheeba.

L’appuntamento con il Nat Geo Music Live del 22 aprile è al Circo Massimo, a Roma. Un evento importante e carico di significato che vedrà protagonisti Pino Daniele e i Morcheeba ma anche la cantante maliana Rokia Traoré e i DDG feat. Josh e Cora Dunham, rispettivamente il bassista e la batterista di Prince. Al dj Claudio Coccoluto è affidata la chiusura del concerto con una Night Geo Sessions, in cui le sonorità selezionate e mixate dal deejay si fondono con le più suggestive immagini di National Geographic Channel, adattate dai visual artist DDG Crew.
Il concerto, che comincia con una dj session alle 18, sarà trasmesso in diretta a partire dalle 20.00 da Nat Geo Music (canale 710 di Sky) e in alta definizione da National Geographic Channel HD (canale 402 di Sky). Per la prima volta nelle sue edizioni, il concerto sarà disponibile in Italia anche per i telespettatori della tv in chiaro grazie alla copertura in diretta dell’evento su CIELO, il canale di News Corporation Station Europe visibile sul digitale terrestre al canale 10. L’evento sarà online in diretta sul sito di LifeGate Radio e su www.myspace.com/natgeomusic.
Anche quest’anno l’evento sarà a Impatto Zero® . Grazie alla collaborazione con LifeGate, le emissioni di anidride carbonica generate dall’evento, pari a 544.000 kg di CO2, saranno compensate con la creazione e tutela di oltre 202.000 mq di nuove foreste in Madagascar.

Parole di Assunta Corbo