Il 2020 non perdona: non ci sarà il reboot di Lizzie McGuire

Trasmessa su Disney Channel dal 2001 al 2004, la serie tv ebbe un successo straordinario, con oltre 2,3 milioni di spettatori per episodio

hilary duff

Foto Getty Images | Frazer Harrison

Una cattiva notizia per i nostalgici di Lizzie McGuire: il reboot, che era stato annunciato da Disney+ e di cui erano già iniziate le riprese, non si farà. A renderlo noto è la stessa Hilary Duff, l’attrice che, agli esordi della sua carriera, ha prestato il volto al personaggio di Lizzie McGuire.

Lizzie McGuire, il successo agli inizi degli anni Duemila

Prodotta e trasmessa da Disney Channel dal 2001 al 2004, la serie televisiva ebbe un successo straordinario, con oltre 2,3 milioni di spettatori per episodio, consacrando una giovanissima Hilary Duff alla fama internazionale. L’anno scorso, a distanza di quindici anni dal suo debutto, la Disney aveva annunciato un reboot, che, tra pandemia e divergenze, alla fine non vedrà la luce.

Cancellato il reboot: l’annuncio

Sono molto triste, ma voglio assicurare che tutti hanno fatto del loro meglio: le stelle non si sono allineate“, ha scritto la cantante e attrice americana su Instagram, senza celare la delusione cocente per la cancellazione del reboot.

Conosco la fatica e le discussioni fatte ovunque nel tentativo di avere un reboot ma, purtroppo, nonostante i migliori sforzi profusi, ciò non succederà. Vorrei che qualunque reboot di Lizzie sia autentico e fedele a come Lizzie sarebbe oggi“, è questo quello che merita l’amatissimo personaggio di Lizzie McGuire, secondo la sua storica interprete.

Hilary Duff: “Vedere la lealtà dei fan significa molto per me”

Sono davvero onorata di aver interpretato il personaggio di Lizzie nella mia vita. Ha avuto un grandissimo impatto su moltissime persone, inclusa me stessa. Vedere la lealtà dei fan e l’amore per lei ancora oggi significa molto per me“, ha spiegato Hilary Duff, che soltanto qualche mese fa, avvolta in un cappotto giallo, aveva annunciato il reboot di Lizzie McGuire, ormai trentenne e alla prese con il lavoro dei suoi sogni.

Anche Lizzie è cresciuta – aveva anticipato l’attrice – , ora è più grande, più intelligente, ed ha un budget per le scarpe molto più elevato. Lei ha il suo lavoro dei sogni, la vita perfetta adesso che lavora come apprendista presso un prestigioso decoratore d’interni newyorkese“. Ma non vedremo nulla di ciò, almeno nel prossimo anno.

I motivi dietro la cancellazione del reboot

Secondo alcune indiscrezioni, dietro la decisione di annullare il reboot, non ci sarebbero soltanto le complicazioni legate alla pandemia, ma anche alcune forti divergenze creative tra la produzione e la Disney. Da una parte l’ideatrice Terry Minsky e l’attrice Hilary Duff che volevano una Lizzie più matura e vicina alle problematiche degli adulti, d’altra parte la Disney che invece chiedeva un format dedicato ai teenager: una battaglia che, insieme alle difficoltà del periodo storico, avrebbe portato alla decisione finale di annullare il reboot.

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.