Concerto del Primo Maggio a Roma: i partecipanti

Vinicio Capossela, Edoardo Bennato, Samuele Bersani, Carmen Consoli, Massimo Ranieri, Nina Zilli sono alcuni degli artisti che saliranno sul palco del Concerto del Primo Maggio il prossimo sabato

PRIMO MAGGIO

GUIDO MONTANI / PAL / ANSA


“Il colore delle parole”
è il tema artistico del concerto del Primo Maggio di questo 2010. Un evento atteso ogni anno da tutti gli appassionati di musica ma non solo. Si tratta di un’occasione molto importante soprattutto per i valori che vengono esaltati nel corso dell’intera giornata. L’edizione 2010 viene presentata dall’attrice Sabrina Impacciatore e vede tra i protagonisti grandi nomi della musica italiana tra cui Vinicio Capossela, Edoardo Bennato, Samuele Bersani, Carmen Consoli, Massimo Ranieri.

Baustelle, Samuele Bersani, Edoardo Bennato, Nina Zilli e Massimo Ranieri che interpreterà la poesia di Eduardo De Filippo “‘E pparole”. Questi i nomi degli artisti che sia aggiungono al numeroso cast del Concerto del Primo Maggio a San Giovanni a Roma. Per la prima volta sul palco la Grande Orchestra “Roma Sinfonietta”.

Vinicio Capossela,
che si esibirà in un set di 40 minuti, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Roy Paci & Aretuska, il talentuoso cantautore italo-scozzese Paolo Nutini, l’ensemble Beautiful, formato da Gianni Maroccolo, Cristiano Godano, Luca Bergia, Riccardo Tesio e Howie B, Tre allegri ragazzi morti, Funk off, Beppe Voltarelli e Alfio Antico, Bud Spencer Blues Explosion e Asian Dub Fundation sono alcuni tra gli altri protagonisti che saliranno sul palco per la lunga maratona di musica, suoni e immagini.
La grande festa prende il via alle 15.15 con l’Anteprima del concerto condotta da Paolo Belli. L’evento sarà trasmesso in diretta televisiva da Rai Tre e avrà come regista Stefano Vicario. La diretta proseguirà fino alle 23.10, interrotta solo dall’edizione del Tg3 delle 19. Il collegamento con la piazza riprenderà poi in differita alle 23.35 per concludersi dopo la mezzanotte.
Un appuntamento da non perdere.

Parole di Assunta Corbo