Come curare le piante: preparare le fioriere per il balcone

Anche se non possedete un giardino, non dovete rinunciare a coltivare piante e fiori: potete infatti preparare delle fioriere sul balcone, sul terrazzo o addirittura sul davanzale della finestra.

Come curare le piante

Foto Shutterstock | IgorAleks

Se non avete un giardino, potete comunque godere dello spettacolo delle piante che fioriscono in primavera e in estate. Anche in città ci sono balconi che sembrano giardini in fiore; basta avere un pò di pazienza e buon gusto, ma soprattutto è necessario amare piante e fiori. Non è difficile improvvisarsi giardiniere anche se si allestiscono solo delle fioriere sul terrazzo. Prima di tutto bisogna tener conto dell’esposizione del vostro balcone o terrazzo per acquistare le piante giuste. Recatevi in un serra dove il personale esperto vi saprà consigliare quelle più adatte alle vostre esigenze. E ora scopriamo qualche consiglio per curare le piante in balcone.

Piante in balcone, come sceglierle

Il sovrano indiscusso dei balconi è senza dubbio il geranio, ma ricordatevi che se il vostro balcone è quasi sempre all’ombra, non potete coltivarlo. Sebbene l’eccessiva esposizione solare possa infatti danneggiarlo, necessita comunque di molta luce. Inoltre questa pianta è piuttosto sensibile alle basse temperature: durante la stagione fredda è bene proteggerla in uno spazio riparato o portarla in casa.

Il gelsomino offre un tocco di colore al vostro balcone, e per di più emana un odore davvero inebriante. È una pianta piuttosto semplice da curare, dal momento che non necessita di molte attenzioni. Inoltre è una bellissima rampicante sempreverde, perfetta se volete creare una parete vegetale decorativa o per nascondere il terrazzo dagli sguardi indiscreti dei vicini.

Se non disponete di spazi particolarmente soleggiati, non demordete: in questo caso si adattano bene le gerbere che daranno un tocco di allegria, o le margherite. Per i balconi all’ombra sono ottime anche le ortensie, piante resistenti e molto adattabili – purché annaffiate con regolarità.

Curare le piante aromatiche in balcone

Se proprio non amate i fiori, potete scegliere le piante aromatiche, come basilico, rosmarino, menta e salvia. Oltre ad essere decorative e molto profumate, possiedono delle infiorescenze graziosissime e vi torneranno utili in cucina. La maggior parte di queste piante si adattano perfettamente a fioriere e piccoli vasi, inoltre sono spesso molto resistenti al freddo.

Non dovete far altro che acquistare il terriccio adatto al tipo di erba aromatica che volete piantare e seguire pochi, piccoli accorgimenti. Per qualsiasi dubbio, fatevi aiutare da un esperto: vi consiglierà nella scelta delle piante aromatiche e vi offrirà tanti preziosi suggerimenti per far sì che crescano rigogliose sul vostro balcone.

I consigli per curare le piante in balcone 

Le fioriere dove piantare le vostre piante possono essere di diverso tipo e dimensione, a seconda dello spazio che avete a disposizione. Esistono i vasi di coccio, che sono le fioriere più classiche e resistenti, ma potete anche scegliere quelle in plastica o resina. Se avete un terrazzo ampio, la scelta può cadere sulle fioriere in legno, che sono particolarmente decorative.

Il terriccio deve essere adatto al tipo di pianta acquistata e va utilizzato un concime apposito. Ogni anno, all’inizio della primavera, la pianta va solitamente rinvasata in una fioriera più grande e il terriccio va cambiato. Prima che arrivi il freddo potete costruire una mini-serra per conservare le vostre piante e salvarle dal gelo. Il vostro balcone è troppo piccolo e non potete ospitare neppure una fioriera? Niente paura! Potete mettere i vasi sul davanzale, ma ricordatevi di utilizzare i supporti appositi per evitare incidenti: i vasi potrebbero cadere.

Parole di Giulia Sbaffi