Chirurgia estetica, 1 ragazza su 2 vorrebbe rifarsi

Uno studio britannico condotto su un campione di oltre mille bambine e ragazze della fascia di età 7-21 a rivelare che la maggior parte delle giovani donne è insoddisfatta del proprio look e si sottoporrebbe senza problemi a interventi di liposuzione, trattamenti laser o chirurgia plastica per ritoccare il proprio aspetto ed essere più bella.

Giovani e chirurgia estetica, un binomio ossessivo. Sono sempre di più (1 su 2) le ragazze disposte ad andare sotto i bisturi per sentirsi, talvolta anche essere, più belle e simili alle loro modelle. Donne di gomma tutte uguali spesso rovinate.

Uno studio britannico condotto su un campione di oltre mille bambine e ragazze della fascia di età 7-21 a rivelare che la maggior parte delle giovani donne è insoddisfatta del proprio look e si sottoporrebbe senza problemi a interventi di liposuzione, trattamenti laser o chirurgia plastica per ritoccare il proprio aspetto ed essere più bella.
 
Esattamente quello che racconta il libro di Cristina Tagliabue. Grande popolarità anche per le diete dimagranti, assai diffuse già nel gruppo delle giovanissime (42 per cento) e praticamente “la norma” tra quelle più grandi (66 per cento).
 
La nuova generazione di donne considera ritocchi e modifiche al proprio corpo come cose di tutti i giorni. Le cause La società e i modelli trasmessi, complici i sempre più numerosi vip che ostentano con orgoglio volti e corpi rifatti (vediamo nella foto la signora Beckham), ma anche le trasmissioni televisive che esaltano la donna perfetta.
 
Foto tratte da
chirurgia-estetica.biz
wordpress.com/
wellness-salute.com

Parole di Valentina Morosini

Valentina Morosini è stata collaboratrice di Pourfemme dal 2009 al 2017, occupandosi principalmente di salute, benessere, diete, tematiche relative alla maternità e alla vita di coppia.