Capelli rossi sempre di meno: scompare il gene [FOTO]

I capelli rossi sono sempre di meno: scompare il gene che ne provoca la tipica colorazione. Le chiome naturali di questa colorazione si sono ridotte notevolmente ma ad esserne responsabile è la drastica riduzione del rutilismo.

Pubblicato da Palma Salvemini Mercoledì 23 aprile 2014

I capelli rossi sarebbero sempre di meno. Scompare il gene che ne causa la tipica colorazione da pel di carota. Le persone che sfoggiano chiome al naturale di questa tonalità sono quasi in estinzione. La ragione deve essere ricercata nella genetica: dipende, infatti, dalla progressiva e drastica riduzione del rutilismo. Basti pensare a quante star sul red carpet mostrino uno capigliatura rossa naturale. A sopperire a questa carenza, ci sono le tinture per capelli che consentono di ampliare le nuance della chioma: da quelle calde e intense fino a quelle aranciate, sono tutte di grande tendenza!

I capelli rossi in passato

In passato, soprattutto nel Medioevo e Rinascimento, le persone dai capelli rossi erano isolate dalla collettività perché ritenuti emissari del demonio e dell’inferno. Alcuni dovettero persino subire processi e condanne per stregoneria, morendo bruciati sul rogo. Ora, invece, avere dei capelli rossi è un valore aggiunto per il proprio look.

Capelli rossi naturali e non

Pare che sia davvero il momento di dire addio ai capelli rossi. Gli esperti assicurano che ce ne saranno sempre di meno. E allora? Il numero delle donne che possono essere annoverate tra le vere pel di carota si abbassa notevolmente. Dal rosso fuoco al biondo “carico” le tonalità del rosso naturale sono diverse. Tuttavia, mentre questo scompare, aumenta il numero delle donne che sceglie di tingere i capelli di rosso. Dalle nuance aranciate a quelle castano rosse, sono numerose coloro che optano per questo colore. Se anche voi desiderate una chioma di questo tipo, scegliete con attenzione la tonalità giusta!