Milano Moda Donna PE 2011: la sfilata di Versace

da , il

    Quando si parla di Versace non si può che pensare al lusso puro. Quella portata in passerella durante settimana della moda milanese, un po’ a sorpresa, è stata una sfilata assolutamente glamour, chic, lussuosa ma anche molto minimal. Donatella Versace, la stilista della maison è infatti anche conosciuta per il suo look sempre un po’ eccessivo, molto ricco e decisamente poco affine al minimalismo di molti altri marchi. La sfilata Versace per la primavera estate 2011 invece, è stata molto rigorosa e l’originalità degli abiti si è giocata sui volumi e sui colori, invece che su accessori stravaganti o esagerati. Ecco gli abiti che ogni donna sogna di possedere!

    Grafismi rigorosi, volumi nuovi e tagli strategici creano abiti, che siano tubini o lunghe gonne per la sera, assolutamente inediti e davvero chic. Le giacche si accorciano e le gonne si allungano: la donna Versace è sensuale con un abito da ufficio ma anche con un lungo peplo per le sere più importanti.

    Tantissimi colori: arancione, blu, nero, beige e giallo che rendono più grintosa la spiccata femminilità di questa collezione. Troviamo anche le celebri greche che hanno reso famosa la maison, tagliate a vivo su abiti di pelle o applicate sui tailleur colorati.

    Anche la donna manager potrà così rendere più aggraziato il suo stile grazie ad un tubino o ad un tailleur che le fascia le forme, senza mai risultare però volgare. Le stampe riempiono di righe e gli abiti da sera, di frange sbarazzine: questo must infatti non sembra proprio destinato a tramontare!

    Donatella appaga e supera le nostre aspettative, regalandoci una collezione davvero misurata ma con elementi inediti e una femminilità accennata e consapevole.