Slugging, per idratare la pelle davvero

Ti presentiamo il beauty hack coreano capace di regalarti il boost di idratazione di cui hai bisogno per ottenere un'incarnato impeccabile, nonché una pelle morbida e levigata!

Slugging trend skincare

Foto Instagram @pielaesthetics

Ecco -finalmente- approdare nel mondo della skincare una nuova perla proveniente dalla Corea, ad offrirci la chance che aspettavamo di ottenere l’incarnato dei sogni, radioso e soprattutto profondamente idratato.

Stiamo parlando dello Slugging -di gran lunga più complicato a pronunciarsi che a farsi- trattamento che si contrappone allo Skinimalism, il quale consiste nel lasciarsi andare tra le braccia di Morfeo con il viso ben imbevuto di strati di prodotti idratanti e vaselina per poi svegliarsi, magicamente, al mattino con la pelle più nutrita e luminosa di sempre!

Slugging: cos’è? Come agisce?

Il nome è tratto dal verbo inglese “to slug“, che vale a dire bere d’un fiato a grandi sorsi: l’idea suggerita è infatti esattamente quella di “dare da bere” alla nostra pelle una grande quantità di prodotti al fine di idratarla a fondo, stratificando prodotti dalle proprietà nutrienti e, in ultimo, generosa vaselina, la quale avrà il compito di bloccare l’evaporazione dell’umidità della cute, sigillando il tutto.

In questo modo i petrolati (motivo di terrore insieme a parabeni e siliconi) che compongono la vaselina non risulteranno dannosi per la pelle, sfruttando lo Slugging la sua funzione occlusiva in modo da creare un’autentica difesa contro la disidratazione!

Alla stessa maniera di altri precedenti beauty hacks, anche quest’ultimo è stato lanciato ed avallato dalla nota piattaforma di Tik Tok, la quale ha contribuito a far divenire lo Slugging letteralmente virale, fatto che sta suscitando un crescendo di scetticismo incontrollato.

C’è chi può inserirlo nella propria Skincare Routine… e chi no

Scetticismo dovuto al fatto che la vaselina possieda nella propria composizione dei petrolati: a dispetto di tale verità, pare però che essa non sia comedogena, pur rimanendo comunque un prodotto occlusivo. Per questo motivo potrebbe, in seguito alla sua applicazione, apparire qualche noioso brufolo dovuto all’ostruzione dei pori.

Meglio perciò dedicarsi ad altri trattamenti viso e mirare ad una diversa cura della pelle qualora in possesso di pelle grassa, pelle a tendenza acneica o pelli sensibili. Via libera invece al beauty hack su pelli secche ed anche alle pelli mature, che necessitano di maggiore idratazione, tipologie di cute per le quali lo Slugging potrebbe rivelarsi una vera manna dal cielo. Essa potrebbe essere inoltre l’asso nella manica da aggiungere alla skincare invernale, studiata ad hoc per combattere antiestetiche screpolature.

Vuoi scoprire che tipo di pelle hai? Consulta il nostro test a riguardo.

Come fare lo Slugging

Passiamo dunque ora alla parte divertente, e quindi al lato pratico. Come si fa lo Slugging?

Dopo aver deterso diligentemente il viso e aver eseguito l’usuale skincare routine terminando con una buona crema idratante, si applica in ultimo un abbondante strato di vaselina che andrà, come prima spiegavamo, a bloccare l’evaporazione dei prodotti sottostanti. Et voilà, il gioco è fatto! Non resterà che dormirci su ed ammirare il risultato l’indomani mattina.

Parole di Sara Iaccino