Quattro matrimoni e un addominale

Quattro matrimoni e un addominale
da in Coppia, It's a chicken thing, Matrimonio
Ultimo aggiornamento:

    Quattro matrimoni e un funerale

    Negli ultimi dieci anni ho avuto una media di 5 matrimoni l’anno. Più o meno come Brooke di Beautiful, solo che lei è sempre la sposa. Io mai. Vanto quindi una certa “expertise” in matrimoni di ogni sorta. Seguono brevi note biografiche del mio cv da invitata/damigella/single ubriaca/girata di spalle quando lanciano il bouquet.

    La cerimonia è in inglese e buttando l’occhio tra le panche della chiesa rigorosamente super trendy riconosci subito gli italiani che hanno imparato l’inglese con l’audiolibro di Aldo Biscardi (si alzano fuori tempo, e sparano Amen a caso come se non ci fosse un domani). Il mix degli invitati spazia dall’indiano con il sikh allo scozzese con il kilt (che al secondo brindisi decide di mostrarti l’antica tradizione scozzese che si cela sotto il tartan..)

    Si, c’è gente che si sposa mettendo in scena il remake di Via col vento. Si ti fanno i boccoli e indossi gonne con il cerchio. No, non ti danno in dotazione il sosia di Reth Butler.

    Quello dove succedono cose che “voi umani non osate immaginare”. Negli anni ho visto:

    • parenti che si imboscano le decorazioni floreali della chiesa
    • damigelle (io..) che dimenticano di ridare il bouquet ed escono dalla chiesa per poi rientrare in contromano schivando parenti agguerritissimi che chiedono il loro scalpo
    • testimoni (io..) che si ustionano con la cera bollente delle candele e devono resistere tipo “prova del fuoco” fino alla fine della cerimonia.
    • gente (io..) che leggendo al microfono per l’emozione dimentica dove finisce la sua parte e nel dubbio attacca anche la parte del prete
    • violinisti che partono con la marcia nuziale quando sei già in macchina verso il ristorante (con la sposa che intima UCCIDETELI)
    • invitati che all’uscita dei frittini effettuano dei placcaggi sui camerieri che neanche i fratelli Bergamasco durante il Sei Nazioni
    • donne single che schivano il bouquet come Neo in Matrix per non rispondere alla domanda “sei fidanzata?”
    • Le facce “sembraiericheleinsegnavoadandareinbicisenzaruote” dei papà della sposa
    • Lo sguardo “glivorraianchebenemameloportivia” delle mamme dello sposo
    • L’aria sognante “primaopoiancheio” di tutte quelle che aspettano ancora

    474

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CoppiaIt's a chicken thingMatrimonio Ultimo aggiornamento: Giovedì 26/04/2012 12:27
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI