Piacere: tabù e vergogna lo inibiscono

da , il

    L’orgasmo femminile continua ad essere oggetto di tabù e vergogna, dagli anni Settanta ad oggi i tempi sono cambiati ma resta sempre un certo rapporto “conflittuale” delle donne con il proprio organo sessuale, frutto di quello che ci circonda.

    Una cosa è certa chi si vergogna dei propri organi sessuali ha maggiori problemi a raggiungere il piacere, questo è il risultato di uno studio dell’Indiana University, pubblicato sulla rivista International Journal of Sexual Health e presentato al congresso mondiale di ginecologia di Città del Capo, in Sudafrica.

    La ricerca ha coinvolto 362 donne e 241 uomini tra i 18 e i 23 anni ed è stato notato che le donne hanno un approccio più difficile con le proprie parti intime rispetto agli uomini che invece mostrano un approccio positivo sia con i propri che con quelli femminili, tranne rari casi.

    Questo rapporto conflittuale con se stesse oltre a dare problemi a letto e con il partner tendono a far trascurare la propria salute perchè si va meno dal ginecologo e quindi si rischia di non potersi curare in tempo.

    Anche la pubblicità negativa tende ad acutizzare queste sensazioni, è un circolo vizioso dal quale ogni donna dovrebbe liberarsi non credete anche voi?

    Foto da:

    spazio.libero.it

    www.giuliorossi.info

    imworld.aufeminin.com

    www.medicinalive.com