Come curare le piante: l’Orchidea Brassia

Come curare le piante: l’Orchidea Brassia
da in Cura Piante, Piante E Fiori, Primo Piano, giardino, orchidea, piante-d-appartamento
Ultimo aggiornamento:

    Eccoci qui, a parlare di un’altra specie di Orchidea molto particolare.
    L’Orchidea Brassia è chiamata anche “Orchidea Ragno” per la particolare forma dei fiori. E’ una pianta originaria delle zone tropicali dell’America e sono stati creati centinaia di ibridi.
    I fiori dell’Orchidea Brassia sono molto grandi e profumati.
    Il colore dei fiori solitamente sono le sfumature del verde e del giallo.
    Le piante di Brassia sono molto grandi; crescono e fioriscono in primavera e in estate, mentre durante l’inverno vanno in riposo vegetativo.
    L’Orchidea Brassia ha bisogno di temperature che si aggirano intorno ai 22° di giorno e che siano intorno ai 13° di notte.


    In tarda primavera e in estate possono essere tenute sul balcone o in giardino, ma bisogna posizionarle lontano da possibili correnti d’aria e non devono ricevere la luce diretta del sole durante le ore più calde soprattutto in estate.

    Essendo una pianta originaria delle zone tropicali la Brassia ha bisogno, infatti, di molta luce, soprattutto la mattina presto, non deve rimanere al sole diretto durante le ore centrali del giorno.

    La Brassia va annaffiata quando il substrato è asciutto. Il vaso va messo sopra un sottovaso con dell’argilla o ghiaia che assicurano umidità alle radici.

    L’acqua, infatti, va messa nel sottovaso e grazie a questo substrato, garantisce una continua e corretta umidità.

    Foto:
    www.elicriso.it
    gallerystthomas.com
    www.agraria.org
    flickr.com
    www.stockphotopro.com
    www.orchid4u.com

    311

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cura PiantePiante E FioriPrimo Pianogiardinoorchideapiante-d-appartamento
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI