Johnny Depp, le foto delle sue trasformazioni

Johnny Depp alla 76esima edizione del Festival del Cinema di Venezia

Foto Getty Images

1 di 55Johnny Depp alla 76esima edizione del Festival del Cinema di Venezia

Johnny Depp è uno degli attori più famosi, celebri, popolari e amati di Hollywood. Per diversi anni è stato eletto uomo più bello e sexy del pianeta. Ha rappresentato il sogno erotico per milioni di donne. I suoi look e i suoi personaggi lo hanno consacrato un vero e proprio divo del cinema. Ecco le foto delle sue trasformazioni nel corso degli anni.

Johnny Depp al Festival del Cinema di Berlino

Foto Getty Images

1 di 55Johnny Depp al Festival del Cinema di Berlino

Il suo carattere enigmatico si riflette nei suoi look. Qui indossa un completo total brown, dove la camicia, il doppiopetto, la giacca, i pantaloni e la cravatta hanno il medesimo colore. Il cappello e gli occhiali da sole, inscindibili insieme agli orecchini pendenti

Johnny Deep è anche chitarrista del gruppo rock Hollywood Vampires

Foto Getty Images

1 di 55Johnny Deep è anche chitarrista del gruppo rock Hollywood Vampires

Scommettiamo che non lo sapevate? Johnny Depp fa parte di un gruppo rock chiamato Hollywood Vampires. Il gruppo è stato formato da Alice Cooper, Joe Perry e Johnny Depp in onore del The Hollywood Vampires, un club per rockstar fondato da Alice Cooper negli anni settanta. Che dire, è super!

Johnny Depp è Grindelwald in Animali Fantastici

Foto Getty Images

1 di 55Johnny Depp è Grindelwald in Animali Fantastici

Nella serie di film prequel di Harry Potter, Animali Fantastici, Johnny Depp riveste i panni del cattivo e nemico di Silente, Grindelwald

Jack Sparrow

Foto Getty Images

1 di 55Jack Sparrow

E come dimenticare lui, Jack Sparrow, il personaggio forse più iconico di Johnny Depp, apparso in tutti i film della serie dei Pirati dei Caraibi

Gallery più viste
In evidenza

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Pourfemme, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.