Come preparare la pelle all’inverno: le 5 regole d’oro

da , il

    Come preparare la pelle all inverno

    La bellezza della nostra pelle dipende da molti fattori, anche climatici. Preparare all’inverno e ai suoi rigori la cute delicata del nostro viso, ma anche quelle di tutto il nostro corpo, è cruciale per prevenire quegli inconvenienti a cui l’azione combinata determinata dall’abbassamento della temperatura esterna e dal riscaldamento indoor, ci possono esporre. Pelle disidratata, che appare secca e spesso arrossata, formazione di couperose, segni di espressione che si fanno più marcati, labbra screpolate, talvolta persino sanguinanti, mani gonfie e ruvide, colorito pallido e malaticcio… quante sono le conseguenze dell’inverno sulla salute della nostra epidermide? Ognuna di noi ha il suo punto debole, che corrisponde ad altrettante specifiche criticità cutanee: possono essere le mani, il viso, oppure tutta le pelle del corpo a soffrire maggiormente degli sbalzi termici e dell’azione “corrosiva” di vento e gelo.

    Insomma, poiché vale sempre il detto: “meglio prevenire che curare”, ecco le cinque regole d’oro per preparare al meglio la nostra pelle ai primi freddi e far sì che la stagione invernale non ci faccia arrivare alla primavera come degli straccetti da buttare.

    1) Esfoliamo

    Esfoliare è una regola d’oro che dovrebbe essere come minimo incisa su una bella targhetta sopra lo specchio del nostro bagno, ad imperituro memento. Ricordiamoci di effettuare regolarmente un buon peeling del viso e del corpo, usando prodotti specifici, ma anche i tanti rimedi naturali – low cost ed ecologici – che abbiamo a nostra disposizione, come lo zucchero o il bicarbonato di sodio. Possiamo anche rivolgerci, per un’azione più profonda da compiere proprio adesso, che siamo in autunno, al nostro Centro estetico di fiducia. L’essenziale è ripulire la nostra epidermide da tutti i residui “morti” che la soffocano, inclusa l’abbronzatura “vecchia”, in modo da stimolare il rinnovamento cellulare e prepararla all’azione delle nostre creme idratanti.

    2) Mescoliamo le creme

    In inverno pensiamo che siccome fa più freddo, la nostra pelle abbia bisogno di creme più “corpose”, più ricche e nutrienti. In realtà, ciò di cui continuiamo ad avere necessità è l’idratazione, perché sia gli agenti atmosferici, freddo e vento in primis, che il riscaldamento delle nostre case, hanno un’azione “prosciugante” sulla pelle, che tende ad erodere il film lipidico che la protegge. Per questo la cosa migliore da fare è mischiare due prodotti in uno: sia al mattino che alla sera spalmiamoci un’emulsione che mixi un po’ di crema idratante e un po’ di crema nutriente. Non c’è bisogno che siano prodotti particolarmente costosi, anzi! Preferite le creme bio che troverete in erboristeria, fatevi consigliare in base alla tipologia della vostra pelle, e non sgarrate!

    3) Pelle protetta con il make up

    Il make up è una grande protezione per la nostra pelle, se eseguito con buoni prodotti. Nulla di più deleterio che uscire di casa al gelo del mattino con la pelle nuda. Per questo consigliamo anche alle patite del look acqua e sapone di proteggere la pelle sempre con un velo di trucco, costituito da un buon fondotinta o da una BBCream, una cipria leggera, e un rossetto cremoso con ingredienti che nutrano le labbra, zona particolarmente delicata del nostro viso. Prima del make up, naturalmente, sul viso pulito ricordate sempre di spalmare la vostra crema come suggerito al punto precedente.

    4) Mangiamo i cibi giusti

    L’alimentazione è a dir poco fondamentale per rinforzare la pelle e mantenerla in perfetta salute. In inverno abbiamo bisogno di fare il pieno di vitamine e di antiossidanti, quindi via libera a tutta la frutta e la verdura di stagione, dagli agrumi alla melagrana, dai broccoli alla cicoria. Insomma, non fatevi mancare nulla e ricordate anche che le proteine che provengono da legumi, pesce e carne bianca sono da preferire. Evitate, anche se è difficile con il freddo, i troppi zuccheri e carboidrati raffinati che intossicano la pelle e ne favoriscono gli inestetismi.

    5) Occhio alle docce

    Quando fa freddo un bel bagno caldo è ciò che ci vuole, ma attenzione a non inaridire troppo la pelle. Le docce prolungate sono deleterie per l’epidermide, così come l’uso di detergenti aggressivi tutti i giorni. Non prolungate oltre il dovuto i vostri lavaggi quotidiani (in questo modo risparmierete anche la preziosa acqua), cercate di usare saponi ecologici (ve benissimo anche il panetto di Marsiglia, emolliente e delicato) invece dei soliti bagnoschiuma, e dopo la doccia, se sentite la pelle che “tira”, spalmatevi un velo di crema idratante per il corpo.