Come curare le piante: la Viola del Pensiero

da , il

    Vi piacciono le Viole del Pensiero? Non ho dubbi: la vostra risposta è sicuramente affermativa. Questi fiori sono grandi e dai colori vivaci e allegri, con il centro colorato in maniera diversa rispetto al resto del petalo. Esistono anche varietà con petali bianchi e altre con venature. Le Viole del Pensiero fioriscono in tutte le stagioni. Si acquistano nei vasi e si possono piantare nel terreno oppure sul balcone o sui davanzali delle finestre, in vasi grandi o ciotole dove si possono sistemare viole di più colori. Potete scegliere di piantarle in autunno o in primavera. Se le piantate durante l’autunno, dovete posizionarle in pieno sole, mentre se le piantate durante la primavera, dovete piantarle in una posizione in mezz’ombra, altrimenti in estate patiranno il caldo e si bruceranno.

    Al contrario, le Viole del Pensiero non patiscono il freddo, a meno che non ci siano delle gelate: in questo caso è necessario coprirle.

    Troppa ombra non va bene perchè le Viole del pensiero difficilmente fiorirebbero.

    Coltivandole nei vasi o nelle ciotole invece che nel terreno, risulterà più facile spostarle al sole quando fa freddo o all’ombra quando fa troppo caldo.

    Dovete annaffiarle regolarmente tranne durante l’inverno, sempre evitando i ristagni, altrimenti le piantine marcirebbero. Per evitare questo rischio, aspettate che il terriccio sia asciutto (ma non secco!) prima di procedere con una nuova annaffiatura.

    Durante il periodo della fioritura, bisogna somministrare un concime per piante da fiori almeno una volta al mese.

    Ricordatevi di cambiare il terriccio ogni anno.

    Nella fotogallery potete ammirare delle bellissime immagini di Viole del Pensiero.